Samsung Galaxy X: lo smartphone che sfida Galaxy S7

Samsung Galaxy X è un nuovo dispositivo sudcoreano area smartphone che promette di far letteralmente impallidire i neo arrivati sul mercato dei dispositivi mobili intelligenti. Galaxy S7 Flat Standard e Galaxy S7 dual-Edge rischiano di essere oscurati dalla nuova stella nascente del comparto tecnologico smartphone. Perché? Vediamo di scoprirlo insieme in questa anteprima assoluta Samsung.

Samsung Galaxy, scatta l’ora X per i nuovi flagship killer

Samsung Galaxy X potrebbe essere il prossimo telefono con display arrotolabile. Lo ha presentato Samsung Electronics in occasione della passata Display Week 2016 ed è stato avvistato da SlashGear. Trattasi per l’appunto di un dispositivo avente un classico display con pannello multi-touch che, però, può essere ripiegato su se stesso senza per questo subire danneggiamenti ed anzi consentendo di poter essere riposto e riutilizzato senza alcuna conseguenza.Samsung Galaxy X

Un pannello da ben 5.7 pollici di diagonale che sfrutta la tecnologia di visualizzazione OLED su risoluzioni native in QHD @2560 x 1440 pixel pixel. Si tratta ufficialmente del primo prodotto della categoria e rappresenta, in tutto e per tutto, i frutti maturati attraverso lo studio e la creazione dei nuovi display pieghevoli della software house sud coreana.

Leggi anche: Samsung rilascerà il primo smartphone pieghevole nel 2017

L’elasticità generale del nuovo dispositivo è davvero ragguardevole e mantiene intatte le proprie caratteristiche anche se sottoposto a notevoli stress meccanici. In posizione di chiusura riesce a garantire un ingombro minimo davvero trascurabile e stabilito nell’ordine dei 10mm. Per quanto riguarda, invece, la dimensione da aperto di parla di appena 0.3mm. Un risultato davvero esilarante specie se si pensa alle nuove frontiere software per i sistemi e-banking e di pagamento che ci consentiranno di lasciare a casa il portafogli e tutte le card.

Samsung Galaxy X, quando debutterà?

Stabilire con certezza la data per la commercializzazione di massa del nuovo prodotto non è per niente semplice. Le previsioni di mercato suggeriscono, comunque, una sua prima potenziale implementazione già a partire dal 2017. Ad ogni modo potrebbe non essere Samsung Electronics la prima società a debuttare sul mercato attraverso i display pieghevoli.
La cinese Mox, infatti, benché esule dal produrre soluzioni specificamente dedicate al comparto smartphone, implementerà questa nuova tecnologia a bordo dei suoi prossimi e-reader già nel corso di quest’anno. Solo un device e-ink in bianco e nero, nulla a che vedere con gli smartphone ma comunque una prima implementazione pratica di questa uova e senz’altro interessante tecnologia.Samsung Galaxy X pieghevole

Una novità assoluta che il pubblico attende con ansia.
E voi cosa ne pensate? Siete più tradizionalisti? Vi siete abituati all’idea di uno smartphone Edge-to-Edge come quello degli ultimi Galaxy S7 o siete intenzionati ad aspettare uno dei prossimi modelli Samsung Flex?

  • Jojo

    lo voglioooo

  • Madfranck

    Non mi e’ chiaro come venga mantenuto in tensione lo schermo.Lo estraggo e poi? a penzoloni?? come lo tengo aperto??mi servono 3 mani? uno per il “rullino”, una per estrarre e mantenere in tensione lo schermo ed una terza per digitare???In ogni caso lo schermo non e’ rigido (ovvimente) e quindi soggetto a torsioni e rotture… Lo vedo trooooooppo male!! 😀