Samsung: il 2017 sarà un “anno di ricostruzione” grazie al Galaxy S8

Il fallimento del progetto Galaxy Note 7, oramai ritirato dal mercato e finito fuori produzione a causa dei ben noti problemi di surriscaldamento, ha causato un netto calo dei risultati finanziari di Samsung del terzo trimestre dell’anno in corso e, verosimilmente, comporterà dei risultati al di sotto delle attese anche nel corso dell’ultimo trimestre dove il Note 7 avrebbe dovuto giocare un ruolo da protagonista assoluto.

Gregory Lee, numero uno di Samsung Nord America, nel corso di una conferenza ha però sottolineato come l’azienda guarda già al 2017, un anno che rappresenterà il riscatto per la divisione mobile dopo il fiasco del Note 7. Lee ha definito il prossimo anno come un “anno di ricostruzione” in cui Samsung sarà chiamata a far dimenticare, quanto prima, il caso Note 7 presentando prodotti innovativi ed in grado di ripetere le ottime performance di vendita della gamma Galaxy S7.

Leggi anche: Samsung, le vendite di tablet slittano a -19.3% nel Q3

E’ chiaro che il punto focale del prossimo anno per Samsung sarà il nuovo Galaxy S8, il nuovo top di gamma che dovrebbe essere presentato nel corso del prossimo mese di febbraio. Come riportato da diverse indiscrezioni e come confermato indirettamente dagli stessi dirigenti di Samsung, il nuovo Galaxy S8 dovrà, gioco forza, rappresentare un netto upgrade rispetto all’attuale ed ottimo Galaxy S7, sotto tutti i punti di vista.

Oltre all’immancabile upgrade tecnico, garantito dal nuovo SoC Exynos 8895, dai 6 GB di RAM e da un inedito display Super AMOLED 4K, il nuovo Galaxy S8 dovrà rivoluzionare il brand anche dal punto di vista del design, con soluzioni inedite in grado di conquistare i clienti, e delle funzioni extra. 

Senza dubbio, nel corso delle prossime settimane le strategie di Samsung diventeranno sempre più chiare. Il 2017 sarà un anno fondamentale per la casa coreana che dovrà cancellare, già nel corso dei primi mesi, il triste ricordo del fallimento del Galaxy Note 7. Staremo a vedere quali saranno le mosse di Samsung in tal senso.