Samsung incontra dirigenza Xiaomi per accordo sulle componenti

Samsung è un’azienda di calibro internazionale leader nel settore dell’Information and Communication Technology. Lo dimostra quotidianamente tramite il suo continuo impegno a favore del’ottimizzazione tecnica in ogni comparto della tecnologia. In tempi recenti si è molto discusso del nuovo Galaxy Note 7 e delle nuove frontiere di visualizzazione a tecnologia QLED di prossima implementazione su TV, monitor e smartphone.

Secondo un recente rapporto ufficiale emerso sulle pagine della nota testata online KoreaHerald, Samsung sarebbe in procinto di stabilire un incontro con la dirigenza Xiaomi proprio in relazione alle forniture di sistemi di visualizzazione per le prossime generazioni di prodotto, ma non solo. Scopriamo che cosa ci si attende da questo primo meeting aziendale.

Samsung incontrerà Xiaomi in relazione all’adozione delle componentiSamsung Xiaomi

Samsung Electronics, come ormai ampiamente constatato, è divenuta progressivamente un’autorità nel campo delle nuove tecnologie. I suoi prodotti sono invidiati e richiesti dalla concorrenza, che punta sempre alla continua creazione di partnership commerciali volte a garantire il continuo miglioramento dei loro futuri prodotti.

Stando a quanto appreso dalla fonte sudcoreana, quest’ultima sarebbe in procinto di stabilire un incontro formale con la dirigenza della cinese Xiaomi che, dopo la frecciatina rivolta al nuovo Note 7 tramite il suo prossimo spettacolare phablet, si prepara a stringere un accordo che gli garantisca una fornitura di pannelli OLED per le prossime generazioni di prodotto. Mesi addietro, infatti, alcune fonti riferivano dell’interesse di Huawei e Xiaoim circa le nuove forniture esterne per schermi di tipo Dual-Edge.xiaomi Samsung

L’interesse del fondatore della società cinese, ad ogni modo, non ricade unicamente sui sistemi di visualizzazione dei display Samsung ma si pone anche nei confronti dei chip di memoria di prossima generazione che verranno discussi in apposita sede preso Seoul tra il fondatore di Xiaomi ed il presidente della divisione Samsung Memory, Jeon Young-hyun.

Stando alle indiscrezioni, tra le altre cose, pare che la stessa Xiaomi sia interessata alle forniture di moduli Dual-Camera che ricalchino quelli già visti e trattati sui modelli di punta di Huawei P9 e che saranno oggetto di prossima implementazione sui device sudcoreani del settore smartphone.

Samsung Display, nonché quindi le divisioni Memory ed i fornitori di soluzioni fotografiche per smartphone, potrebbero trovare nuovo modo di insediarsi all’interno della porzione di mercato dedicata a Xiaomi che potrebbe trovare nella sudcoreana un nuovo punto di riferimento per l’approvvigionamento delle componenti hardware per i suoi dispositivi di prossima generazione. Rimarremo in attesa di ulteriori conferme in merito all’incontro tra le due società. Come reputi l’esperienza utente ed il grado di soddisfazione con entrambi i brand? Ti puoi dire pienamente soddisfatto dei loro terminali?