Samsung lancia Gear Fit 2 in Italia e spiega come usarlo [VIDEO]

Samsung, nel corso di questo ultimo anno, ha provveduto al rilascio di numerosi prodotti che sono andati a coprire praticamente ogni comparto di utilizzo, dalla telefonia alla domotica passando per soluzioni di stampa professionali e dispositivi indossabili. In relazione a quest’ultimo punto abbiamo per voi in serbo una novità: il nuovo Gear Fit 2 ha iniziato la sua distribuzione sul piano internazionale. Vediamo come si procede.

Samsung Gear Fit 2 sbarca in Italia

Se non vedi l’ora di provare uno dei nuovi Samsung Gear Fit 2, di cui abbiamo fatto il recente confronto con la passata generazione di prodotti tramite un apposito post dedicato, sei sulla buona strada per per poter finalmente indossarne uno.

La sudcoreana, infatti, ha disposto una sua distribuzione ad ampio raggio che, al momento, copre i territori di Stati Uniti, Canada, Germania, Francia, Italia, Spagna e Australia. In tempi relativamente brevi, tutti gli altri mercati saranno coperti e verrà reso disponibile nelle due varianti dimensionali previste S (Small) ed L (Large) al prezzo di lancio di $179. Samsung Gear Fit 2

Il primo aspetto che salta all’occhio una volta avuto tra le mani il nuovo Gear Fit 2 è senz’altro il design decisamente più appagante ed accattivante rispetto al precedessore. Un dispositivo ergonomico avente un display da 1.5 pollici con forma leggermente ricurva, il quale offre una sensazione di solidità e bellezza visiva.

Dal punto di vista prettamente hardware sono state introdotte diverse novità di rilievo tra ci figurano anche le nuove implementazioni GPS System e il monitor integrato per la frequenza cardiaca. Tali ultime implementazioni consentono quindi di avere a che fare con un device stand-alone che non necessita del supporto esterno di uno smartphone per funzionare come sistema di posizionamento globale.

La nova smartband Geat Fit 2 tra l’altro, ricordiamolo, permette il monitoring di numerose attività tra cui rientrano a pieno titolo anche corsa, bicicletta, walking, macchine ellittiche, sport su barca a remi ed esercizi posturali come squat, affondi e pilates. Inoltre potrete creare le vostre sfide con gli amici entrando in competizione grazie alla funzione Steps Challenges.Samsung Gear Fit 2

Di non secondaria importanza, la possibilità di poterlo usare anche in acqua e quindi per sport come pallanuoto e piscina grazie al pieno supporto alle certificazioni di sicurezza per le immersioni a profondità operative di 1,5 metri per un tempo di mezz’ora analogamente ai top di gamma del settore smartphone Galaxy S7 (Certificazione IP68).

Samsung Gear Fit 2 consente, inoltre, anche un suo utilizzo come postazione d’ascolto musicale grazie al supporto di uno storage interno di memoria pari a 4GB, più che sufficienti a contenere tutta la nostra musica per le nostre quotidiane sfide sportive. Brani che prevedono l’integrazione con Spotify, Amazon, Google Musica e Pandora.

Per quanto riguarda l’autonomia batteria Gear Fit 2, Samsung parla di una durata media di tre giorni in condizioni di normale sessione workout che passa a cinque giorni complessivi nell’utilizzo dedicato al solo contapassi. Il device è disponibile nelle varianti nero, blu e rosa e garantisce piena compatibilità con gli ambienti Android a partire da Kitkat 4.4. Come riferito in precedenza abbiamo due soluzioni di misura che ben si adattano ad ogni utente:

  • S (Small): 120-170mm
  • L (Large): 155-210mm

Samsung News, tra le altre cose, riferisce che la società ha provveduto alla creazione di un video-sample rilasciato poi su Youtube, all’interno del quale trova posto una breve video-guida introduttiva riassuntiva utile per comprendere il meccanismo di funzionamento del nuovo prodotto Samsung wearable.

Ricordiamoci che, nonostante Gear Fit 2 possa operare unilateralmente anche nei confronti delle notifiche tramite widget, potrete tenere traccia dei log delle vostre attività sportive all’interno dell’app Samsung Health presente nel vostro smartphone e da cui poi potrete sincronizzare in cloud i vostri risultati. Vi lasciamo con il video dimostrativo:

State ricevendo il vostro nuovo indossabile da polso per sportivi o lo avete già ricevuto? Lasciateci pure tutte le vostre impressioni in merito al nuovo dispositivo aprendo una discussione attraverso l’apposito box dei commenti sotto proposto. Come lo trovate? Qual’è il gap generazionale raggiunto tramite questo nuovo dispositivo rispetto a quelli visti con la generazione precedente? Fatecelo sapere ed aiutate chi magari si accinge al nuovo acquisto attraverso la vostra opinione personale.