Samsung Link abbandonato di punto in bianco

Samsung ha formalizzato il lancio della sua applicazione AppShare Play in occasione dell’uscita del noto terminale Samsung Galaxy S3 nel lontano 2012. Chi ha avuto modo di interagire con il prodotto ha visto in esso la possibilità di condividere con semplicità i contenuti tra i dispositivi mobile smartphone, i notebook, i tablet ed addirittura i televisori intelligenti tramite connessioni di tipo DLNA e WiFi-Direct.

Il suo utilizzo, tra le altre cose, aveva anche previsto l’interazione Tra PC e Galaxy S3 in maniera diretta. All Share Cast, di fatto, era anche una peculiare caratteristica intrinseca che aveva visto la concessione dei privilegi di sharing content tra display Galaxy S3 e TV, tramite un comodo sistema di screen-cast.

A seguito dell’iniziale successo registrato dalla piattaforma, nell’anno successivo, Samsung decise di ampliare il progetto proponendo un nuovo interessante aggiornamento applicativo ribattezzata sotto il nome di Samsung Link che, similmente alla prima versione, consentiva la condivisione dei contenuti tramite reti WiFi, così come l’accesso ai file attraverso i vari dispositivi che erano accomunati gli uni agli altri dall’account Samsung dell’utente utilizzatore, che poteva così fare casting di foto e video su PC o salvare localmente ed in cloud detti contenuti, in aggiunta alle funzioni precedenti.samsung link chiuso

Come si è potuto notare, la chiave della storia è volta al passato. Proprio così. Pare, infatti, che la sudcoreana abbia deciso li per li di abbandonare in via definitiva il progetto, giustificando la cosa con ragioni legate ad un cambio nella politica di funzionamento interno. Di fatto, a partire dallo scorso 1 Novembre 2016, l’applicazione risulta non disponibile.

Sebbene, comunque, non sia più possibile accedere al servizio in esecuzione, rimane il fatto che i contenuti memorizzati sui device ed i servizi debitamente registrati continueranno ad essere accessibili. Gli utenti, perciò, saranno in grado di garantirsi accesso ai file memorizzati sui dispositivi singoli ed il cloud storage, così com’è stato finora normalmente possibile.

Allo scopo di fornire un ragguaglio esaustivo in merito a quanto successo, Samsung Electornics ha creato una pagina relativa alle Frequently Asked Question (FAQ), raggiungibile a questo indirizzo, dove si spiegano i motivi dell’abbandono del servizio.samsung link out

Una notizia davvero strana e contraddittoria, considerando il fatto che giusto qualche giorno fa la società aveva provveduto ad un aggiornamento applicativo. Ad ogni modo, questo è quanto. Che ne pensate?