Samsung QLED TV, ecco quando arriveranno i primi modelli

Samsung Electronics, e più nello specifico la sua divisione interna TV, sta investendo ingenti risorse per il perfezionamento di una nuova tecnologia denominata QLED (Quantum Dot Light Emitting Diode) della quale si era discusso in occasione del raffronto in merito al grado di ottimizzazione della qualità e dei consumi rispetto ad un classico pannello OLED (Organic Light Emitting Diode).

Quest’ultimo, infatti, è per sua stessa natura oneroso dal punto di vista finanziario non soltanto per il consumatore, ma anche per il produttore che, in tal modo, ha deciso di porre in essere una nuova tecnologia Samsung TV che, secondo quanto recentemente emerso, potrebbe trovare ampio campo di applicazione sia nel settore smartphone che in quello dell’intrattenimento televisivo nel prossimo 2019.

Ad ogni modo, l’adozione di questo nuovo processo non ha ancora trovato ufficiali conferme, sebbene gli oneri introdotti dagli OLED facciano puntare, in maniera sempre più decisa, verso questa direzione. Le difficoltà, i costi e la suscettibilità delle componenti porteranno nel 2019 all’introduzione dei primi modelli consumer. Una tecnologia del tutto nuova, da non confondere con l’attuale utilizzo dei Samsung Quantum Dot sui TV LCD.

Infatti, allo stato attuale i Quantum Dot impiegano un sistema di retroilluminazione LED a fondo Blu che funge da sistema di filtraggio per le componenti cromatiche di tipo primario che, in tal caso, vengono riprodotte con un maggior livello qualitativo e con ricchezza di dettaglio.samsung qled quantum dot

Per quanto riguarda, invece, i QLED, si tratta di una soluzione ad “emettitore automatico” di luce al pari degli OLED. Almeno a livello teorico, dunque, sarebbe possibile il controllo sui singoli pixel e la riproduzione di neri assoluti, nel rispetto di un ciclo di vita dei pannelli decisamente maggiore rispetto alle soluzioni OLED. Ulteirori vantaggi, tra l’altro, si concretizzano in quelli che sono i parametri di stabilità del’emissione luminosa e, come riferito in precedenza, di un minor costo di produzione e, quindi, di vendita al mercato di distribuzione di massa per l’utente finale.

Le voci convergono sul fatto che potremmo renderci partecipi del nuovo Samsung QLED Display entro il prossimo 2019 o, secondo quanto riferito da alcuni fonti interne alla madrepatria, in un periodo (non meglio precisato) compreso tra il 2018 ed il 2019. Il dilatarsi delle tempistiche rispetto alla road-map iniziale, si deve alla risoluzione di problemi ancora in corso che, se risolti, potrebbero portare alla visualizzazione dei primi prototipi nel corso del prossimo evento CES Las Vegas 2017 in programma per il mese di Gennaio.

Soluzioni simili, comunque, sono stati presentate da Sony con i suoi CLEDIS basati su sottosistemi a micro-LED portatisi all’attenzione dei presenti dell’InfoComm 2016. In attesa di ulteriori informazioni, vi invitiamo a seguirci all’interno dei nostri canali.

LEGGI ANCHE: 
QLED Samsung arrivano su smartphone e monitor
Samsung: brevetto svela non solo smartphone pieghevoli ma TV scorrevoli
Samsung 5G: test di prova con China Mobile Communication riuscito