Samsung sostiene che gli italiani amano la tecnologia ma non la conoscono

Samsung come ogni anno, conduce la ricerca riguardante l’utilizzo di tutti i consumatori d’Europa. Grazie al report dei Tech Habits, si è rilevato un utilizzo maggiore dei dispositivi informatici rispetto a 2 anni fa, la percentuale infatti è molto alta, il 59% degli italiani sono interessanti ad utilizzare sempre più le nuove tecnologie e l’informatica. Il 40% di loro è interessato ad avere il device aggiornato, tecnologico e soprattutto sempre più nuovo.

Samsung pubblica i dati Tech Babits. Gli italiani non comprendono le nuove tecnologie

Come accennato da Dday l’88% degli utenti italiani dichiara di aver finto almeno una volta di saper termini hi-tech ben appropriati e tecnici. Samsung lo vede come un dato triste in quanto è “delusa” dal non riuscire a far comprendere determinate funzioni importanti.  Samsung ha elencato le parole e i termini hi-tech più difficili per gli utenti, che non riescono a comprendere il loro reale utilizzo e significato. Al primo posto si posiziona la parola “Cloud” in tutto il continente, al secondo posto “Emoji” che non viene compreso in Italia, e al terzo (sembra assurdo ma è così) “streaming” nel resto dell’Europa.

Sono tutti termini che sembrano familiari ma la realtà è che ben pochi capiscono il loro nesso e la loro reale funzione. Per concludere in Italia ci sono altri tre termini che non vengono recepiti e compresi: Android,  Fibra ottica, Internet Of Things. Samsung però, non contenta conclude con le seguenti percentuali: il 35% degli utenti ammette di possedere un device troppo tecnologico per le proprie capacità di utilizzo, mentre il 7% è scoraggiato e si sente in ritardo sul progresso attuale. E nel frattempo Samsung si aggiorna sempre più con nuovi sistemi di pagamento, quanti lo comprenderanno? E voi a quale categoria vi sentite più appropriati?