Samsung sviluppa la seconda generazione di Artik per i prodotti IoT

Dopo essersi prestata al lancio della propria piattaforma IoT (Internet of Things) nel corso dello scorso anno, Samsung Electronics ha provveduto ad una successiva fase di upgrade del platform attraverso l’introduzione del clou di Artik che anticipa l’ultima novità rispondente a nome di Artik 2nd generation.

La piattaforma destinata all’internet delle cose si arricchisce dell’aggiunta di un nuovo microprocessore dedicato applicato appositamente allo scopo di espandere le potenzialità della nuova piattaforma Samsung IoT, la quale verrà portata a breve all’attenzione del pubblico.

A differenza della soluzione di prima generazione, questa seconda revisione consente l’utilizzo di una soluzione intelligente su SoC Exynos sofisticato che permette un notevole incremento in potenza per le fasi di progettazione migliorando la connettività e garantendo compatibilità con una maggior varietà di interfacce necessarie per la realizzazione di prodotti da destinare all’IoT.samsung arkit

Artik 7 rappresenta un nuovo prodotto aggiunto alla line-up Samsung che dispone già del livelli Artik 1, 5 e 10. Artik 1 rappresenta una soluzione espressamente votata alla realizzazione di oggetti indossabili mentre Artik  5 viene utilizzata per i sistemi domestici e per le telecamere intelligenti. Infine, Artik 10 di vota ad un utilizzo server in ambito domestico e garantisce la creazione di soluzioni multimediali da destinare all’intrattenimento.

Nel messo abbiamo Artik 7, ovvero sia una soluzione che offre il giusto compromesso tra efficienza energetica e prestazioni e che si trova, di fatto, tra la Artik 5 e al Artik 10. Tra i programmi di Samsung, inoltre, rientra anche la possibilità di concedere in uso una versione Artik 0 da adattare agli indossabili a bassissima potenza ed ai bio-dispositivi integrati.samsung arkit iot

Un rappresentante e portavoce di Samsung Electronics ha dichiarato che la società sta impostando una strategia vincente per la vendita delle sue piattaforme Artik a privati ed aziende che anticipi il mercato e che consenta, in diretta conseguenza, di ottenere un ecosistema di business completo come mai sino ad ora era avvenuto.

Artik è posto sotto la guida del Samsung Strategic Innovation Center (SSIC) e rappresenta, in assoluto, il primo prodotto nato sul concetto di piattaforma ed ecosistema. L’azienda, allo scopo di espandere le proprie aspettative future, ha realizzato collaborazioni con sistemi operativi quali Fedora, Nucleus, Tizen, e Snappy Ubuntu per Artik. Una collaborazione c’è stata anche con Media One, uno specialista nel trattamento dei dati e con Vayyar, specializzata in tecnologie radar 3D.

Samsung Artik, tra le altre cose, offre piena compatibilità anche verso l’ecosistema Microsoft Azure e SAMIIO. Viene riferito del fatto che, per la prima volta, la sudcoreana abbia già ricevuto un ordine importante da parte di una società IT di livello globale per Artik5. Intel, Qualcomm e Texas Instruments stanno via via rafforzando le loro tecnologie da destinare all’Internet degli Oggetti, in modo tale da creare i giusti presupposti per un mercato competitivo nei confronti di Artik Samsung.

  • Matteo Brusco

    Ma perché in ogni logo c’è scritto ARTIK e nell’articolo continuate a chiamarlo ARKIT ?

    • Domenico Pitasi

      La ringraziamo per la segnalazione. Abbiamo provveduto alle dovute correzioni del caso.