Samsung: un video mostra l’interfaccia Note 7 su Galaxy S6 e non solo

Spunta in Rete una ROM estremamente interessante per tutti coloro che sono in possesso di un Samsung Galaxy S6 e di un Samsung Galaxy Note 4. Soprattutto nel caso in cui siate in attesa di toccare con mano un autentico gioiellino come il Galaxy Note 7. A meno di due settimane dalla presentazione ufficiale di quest’ultimo, infatti, da XDA Developer giungono alcune soluzioni software alternative che possiamo già valutare tramite appositi video. Oltre ad essere scaricabili tramite specifici topic.

A distanza di poche ore dall’apparizione online della foto che ci presenta un Samsung Galaxy Note 7 nella nuovissima colorazione blu, infatti, possiamo analizzare i punti di forza della cosiddetto NobleRom. Si tratta della ROM che consentirà di testare sul Galaxy S6 e sul Note 4 l’interfaccia del phablet di sesta generazione. Il tutto in attesa che lo smartphone faccia il suo esordio sul mercato probabilmente già nel corso del mese di agosto.

Andiamo più nello specifico, perché in primo luogo possiamo condividere con voi il topic di XDA Developer pensato per chi dispone di un Samsung Galaxy S6 o di un S6 Edge. Aggiungiamo anche che la ROM include in questo caso anche alcuni “servizi extra”, come nel caso dei pannelli Edge del Galaxy S7, oltre ad Always On Display.  Interessante anche la possibilità di scegliere la durata dei tasti touch attiva nel menù impostazioni. Infine, abbiamo la modalità Outdoor abilitata nel menù impostazioni, Air Command gestibile con un dito ed il supporto completo codici USSD. Questo il video apposito.

Per quanto riguarda il Samsung Galaxy Note 4, l’ultimo della serie ufficialmente disponibile in Italia relativamente alla famiglia dei phablet, va detto che il device sembra reggere al meglio l’impatto avuto dall’interfaccia del Note 7. Anche in questo caso abbiamo un topic apposito da XDA Developer. Oltre ad un video illustrativo che ci consente di toccare con mano il potenziale del dispositivo una volta fatto questo step. Ringraziando i ragazzi di Androidgalaxys.