Secondo l’analista di KGI iPhone 7 sarà sottile come un iPod

A poco più di 24 ore di distanza dalla presentazione ufficiale dei nuovi iPhone 6S, che rispecchieranno l’estetica dell’attuale modello in commercio, l’analista di KGI Securities, Ming-Chi Kuo, è impaziente di parlare del successore dell’iPhone 6S, che secondo le logiche di Apple, si chiamerà iPhone 7.

Il report dell’analista cinese afferma che il prossimo smartphone della Mela, previsto debuttare nel 2016, avrà caratteristiche molto simili agli attuali dispositivi, ma sarà caratterizzato da uno spessore ancora più sottile che si avvicinerà ai 6 e 6.5 millimetri dell’iPod Touch. Per confronto, gli attuali iPhone hanno spessore di 6.9 e 7.1 millimetri.

Secondo Kuo, la prossima generazione di iPhone sarà dotata della stessa tecnologia che sarà adottata dagli iPhone 6S e 6S Plus, il Force Touch. A confermarlo sono i dati dei fornitori di Apple, presso i quali la compagnia di Cupertino ha investito grosse quantità di denaro. Allo stesso modo, la Mela non abbandonerà ancora i display a pannelli in-cell per la volta degli schermi in vetro zaffiro.

Uno dei principali vantaggi della tecnologia in-cell è la possibilità di integrare sensori touchscreen nel LCD, senza andare ad incrementare lo spessore del device. Tuttavia, essi presentano delle limitazioni sulla risoluzione massima dello schermo, ma l’analista di KGI Securities non ha raccolto alcun tipo di notizia sulla possibile volontà di Apple di passare a 4K. Questo potrebbe aiutare gli ingegneri di Cupertino a raggiungere lo spessore desiderato.

Apple-iphone-6_05

Anche se può sembrare strano parlare di iPhone 7 prima che iPhone 6s sia formalmente annunciato o rilasciato, le tempistiche di Apple sono tali da permettere ad essa di lavorare su più generazioni di dispositivi simultaneamente. Al contrario, i consumatori sono attualmente focalizzati sulla scaletta di prodotti che saranno presentati domani nel corso dell’evento di domani presso il Bill Graham Civic Auditorium.

Ovviamente, il dispositivo che farà da protagonista in questo keynote è sicuramente l’iPhone 6S e il fratello maggiore. Pur mantenendo lo stesso aspetto estetico, i due smartphone saranno caratterizzati da significativi aggiornamenti interni, tra cui un processore più veloce, fotocamere rivisitate, Force Touch e tanto ancora. Ci aspettiamo che nella giornata di domani ci sarà posto anche per l’Apple TV e per il tanto parlato iPad Pro, rendendo cosi l’evento un dei più grandi mai prodotti da Apple.