Sharp e Innolux insieme per la produzione di display IGZO e OLED

Sharp sta vivendo un momento molto importante della sua storia, essendo protagonista di numerose notizie. In particolare notiamo come nel corso delle ultime ore si stanno realizzando alcuni interessanti cambiamenti per quello che riguarda il management della multinazionale giapponese. Uno di questi cambiamenti, che secondo gli addetti ai lavori, finiranno per portare le più importanti conseguenze sul futuro di Sharp, è quello che riguarda l’attuale responsabile di Innolux, che per chi non lo sapesse è un azienda affiliata di Foxconn, tra i principali produttori di display in assoluto. Tuan Hsing-chien, ha infatti  da poche ore annunciato il suo ingresso in Sharp. L’importante dirigente avrà il compito di dare una mano alla casa giapponese per  quanto riguarda l’integrazione delle attività concernenti la produzione di display, che dunque verranno ottimizzate con quelle di Innolux.

Sharp e Innolux si concentreranno su display IGZO e OLED

Da queste parole si capisce come in realtà a breve possa nascere un’interessantissima collaborazione, che in futuro secondo qualcuno potrebbe anche sfociare in una fusione tra le due aziende. Questa collaborazione farà riferimento in particolare alle due tecnologie ritenute in assoluto tra le più importanti. Ci riferiamo a quella relativa ai display IGZO e agli OLED. L’importante dirigente di Sharp ha infatti ammesso che la tecnologia IGZO dispone di un notevole potenziale, soprattutto per quello che concerne il breve e medio termine. Questa tecnologia infatti dovrebbe garantire la possibilità di produzione di display con costi, risoluzione e consumi decisamente migliori rispetto alle altre soluzioni prese in considerazione.

Sharp e Innolux
Sharp e Innolux

Una collaborazione quella tra Sharp e Innolux che promette bene

Anche gli OLED sono considerati come una tecnologia altrettanto importante e innovativa. In questo momento Innolux sta sviluppando la tecnologia per la produzione di display OLED per smartphone, con l’obiettivo di entrare a pieno regime già a cominciare dall’anno 2018 con uno stabilimento 4.5G. Sharp, potrebbe avviare la produzione di massa nel 2019, in base a quanto si evince dalle dichiarazioni dei vertici della casa giapponese.

Leggi anche: Sharp renderà gli smartphone più sottili grazie alla tecnologia in-cell

E’ probabile che Sharp e Innolux si preparino a prendere in considerazione la possibilità della creazione di vere e proprie sinergie per la produzione di schermi appositamente realizzati per le TV. Da questo punto di vista le due aziende si completano. Infatti mentre la storica casa giapponese è infatti più orientata sui modelli di ampia diagonale,  per intenderci quelli che vanno da 65 a 80 pollici, Innolux preferisce dedicarci alla produzione di schermi dai 40 ai 65 pollici.