Smartphone 5G pericolosi per la salute? i possibili rischi secondo gli esperti

L’uso degli telefoni cellulari è a al livello più alto mai raggiunto nella sua storia, basti pensare che il Pew Research Center conferma che quasi due terzi degli americani possiedono uno smartphone. E come per ogni nuova generazione tecnologica, si intensifica la discussione circostante sui rischi per la salute associati alla presenza sempre più massiccia di telefoni cellulari nella nostra società. La questione su cui si discute è sempre la stessa: la radiazione da telefoni cellulari e trasmettitori fa male alla salute? Secondo gli esperti ci sono diverse variabili che possono influenzare il potenziale rischio per la salute che deriva dagli smartphone. Con il numero di utenti di telefonia cellulare e il tempo trascorso sui dispositivi in aumento, vi è la necessità di studiare con maggiore attenzione gli effetti delle radiazioni.

All’inizio di quest’anno, i ricercatori del National Toxicology Program  hanno condiviso i dati preliminari che hanno rivelato un aumento dei tumori nei ratti maschi che sono stati esposti alle radiazioni  dei cellulari. Mentre i risultati definitivi dello studio non saranno rilasciati fino al 2017, i primi risultati sono abbastanza clamorosi per sollevare domande sul perché questa associazione ha compiuto studi esclusivamente nei ratti maschi e ci si chiede dunque se tali risultati saranno applicabili o meno agli esseri umani.

“Mi piacerebbe sottolineare che molto lavoro deve essere ancora fatto prima di comprendere le implicazioni, che questi risultati possono avere per quanto riguarda la rapida evoluzione delle tecnologie di telefonia cellulare che sono in uso oggi,” ha detto John Bucher, un direttore associato presso il National Toxicology Program, nel corso di un telebriefing . C’è un rischio reale? Secondo Leeka Kheifets, un professore di epidemiologia presso la Fielding School of Public Health di UCLA che ha anche studiato l’impatto sulla salute di utilizzare telefoni cellulari, lo studio dal National Toxicology Program “era solo un modo di indicare che è necessaria una maggiore e migliore ricerca”.

“Io non credo che sia chiaro che ci sono rischi per la salute dall’uso di smartphone, ma non è altrettanto chiaro che non ci sono rischi per la salute”, ha detto Kheifets al Los Angeles Times. Ma la tecnologia cellulare è in rapida evoluzione. Negli Stati Uniti, la tecnologia 5G è previsto che diventerà di massa entro il 2020. L’impatto sarà duplice: i consumatori avranno una velocità di trasmissione 10 volte più veloce della tecnologia 4G e vi sarà un aumento del numero di trasmettitori che inviano segnali ai dispositivi.

“C’è grande preoccupazione per l’arrivo della tecnologia 5G  nel settore degli smartphone che da questo punto di vista potrebbe essere peggio della precedente 4g, ha detto Kevin Mottus, direttore di un’organizzazione che mira alla sensibilizzazione  e alla prevenzione per i tumore al cervello, nel corso di un’intervista rilasciata al Los Angeles Times. “Si tratta di trasmettitori a microonde e più si è vicini a loro, più i problemi aumentano.” Le radiazioni per mezzo delle radiofrequenze sono regolate dalla US Food and Drug Administration (FDA) e la Commissione federale delle comunicazioni. La posizione della FDA sulla questione è che “il peso delle prove scientifiche non mostra un’associazione tra l’esposizione a radiofrequenza da telefoni cellulari e gli esiti negativi per la salute”, ma l’agenzia ritiene che sulla questione vadano fatti maggiori approfondimenti.