Sony Xperia Z3+: Avvistato un primo aggiornamento firmware

Il nuovo Sony Xperia Z3+, in attesa dell’arrivo sul mercato internazionale, sta facendo parlare di sé giù da diversi giorni a causa di un problema di surriscaldamento legato, essenzialmente, all’oramai ben noto Qualcomm Snapdragon 810, il chipset top di gamma di Qualcomm che continua a destare problemi con le temperature di funzionamento dei dispositivi mobili su cui viene installato.

Stando alle ultime informazioni emerse in rete, Sony avrebbe già ultimato, ancora prima del debutto ufficiale sul mercato, un primo firmware che dovrebbe arginare i problemi di surriscaldamento di cui sarebbe vittima anche il nuovo Sony Xperia Z4 Tablet, il nuovo tablet top di gamma della casa nipponica. La nuova build 28.0.A.7.24 avvistata in rete in queste ore dovrebbe riuscire ad eliminare alcuni dei problemi dei due nuovi device di Sony permettendone finalmente l’avvio della commercializzazione.

Il nuovo Sony Xperia Z3+, ricordiamo, come evidenziato da alcune testimonianze di utenti che hanno già avuto modo di provare intensamente il device, presenterebbe i principali problemi di surriscaldamento nell’utilizzo prolungato della fotocamera posteriore che andrebbe ad incrementare notevolmente le temperature del dispositivo.Per ora, Sony non ha confermato in alcun modo la questione ma un’idea più precisa su ciò che accadrà in particolare al nuovo Sony Xperia Z3+ potremmo averla già nel corso dei prossimi giorni. Ricordiamo che il nuovo Sony Xperia Z3+, che in Giappone è noto con il nome di Xperia Z4, oltre allo Snapdragon 810 può contare su di un display da 5.2 pollici di diagonale con risoluzione FullHD, 3 GB di memoria RAM, 32 GB di storage interno, fotocamera posteriore da 20 Megapixel e fotocamera anteriore da 5 Megapixel e sistema operativo Android 5.0 Lollipop. Maggiori dettagli sul primo aggiornamento firmware in arrivo per Sony Xperia Z3+ e Sony Xperia Z4 Tablet potrebbero emergere già nel corso dei prossimi giorni o, addirittura, nelle prossime ore. Continuate a seguirci per saperne di più.