Clamorosa svolta per Samsung: ufficiale Galaxy Note 7, le ragioni del nome

Samsung Galaxy Note 7 è ufficiale. Con una mossa senza precedenti la casa sud coreana ha confermato il nome del prossimo Galaxy Note prima dell’annuncio e ha spiegato il “salto” da Note 5 e Note 7. Ebbene sì, ora abbiamo la conferma dalla stessa azienda, non ci sarà nessun Galaxy Note 6.

Galaxy Note 7

Il phablet sarà presentato, è confermato, il 2 agosto all’evento “7 Unpacked 2016” a New York, con un collegamento satellitare a Londra e Rio de Janeiro, in Italia saranno le 5:00 del pomeriggio. Perché Note 7? Innanzitutto perché dovrà vedersela con iPhone 7, ma lo spiega la stessa Samsung in un post sul blog ufficiale: “Con l’aggiunta della funzionalità della S Pen e uno schermo più grande, il Galaxy Note 7 è uno strumento potente per esprimersi, adatto a chi vuole il massimo dal proprio telefono, e dalla propria vita. Note 7 permetterà di fare di più al lavoro, a casa e ovunque. Non vediamo l’ora di potervi dire di più!”.

LEGGI ANCHE: Svelato Samsung Galaxy Note 7 con schermo acceso, la migliore foto mai vista

Perché Galaxy Note 7, ecco l’unpacked 2016

Galaxy Note 7
L’immagine dell’Unpacked 2016 che ufficializza il Samsung Galaxy Note 7

E poi arriva la tanto attesa spiegazione: “Sarete curiosi di sapere perché sarà chiamato Note 7 e non Note 6. Ci sono un paio di ragioni. La prima, Galaxy Note 7 sarà da complemento ai nostri Galaxy S7 ed S7 Edge per unire il nostro portafoglio prodotti. Secondo, Galaxy Note 7 minimizzerà la confusione riguardo le ultime tecnologie mobile di Samsung, provvedendo ad allineare la serie S”.

Lo smartphone avrà con tutta probabilità una scheda tecnica con display da 5.7 pollici dual edge Super AMOLED con una risoluzione Quad HD (2560 x 1440 pixel), processore Qualcomm Snapdragon 821, probabilmente 6 GB di RAM of LPDDR4, 4000 mAh di batteria, 64/128/256GB di memoria, USB Type-C e la nuova interfaccia “Grace” UX.