Nuovo Sensore di impronte digitali Synaptics, sarà sotto i tasti volume?

E' grande solo 3,5 millimetri e rivela eventuali impronte false

Da qualche tempo, il riconoscimento mediante impronte digitali è una realtà consolidata anche per quanto concerne la telefonia mobile. A sdoganarlo è stata Apple, introducendolo nel suo iPhone 5s, mediante un lettore per il sistema Touch ID sulla home. Samsung l’ha invece implementato con l’ultimo modello di punta del Galaxy S6. Da parte sua, la Sony l’ha introdotto con Xperia Z5.

Huawei lo ha proposto per la prima volta sull’Ascend Mate S. Synaptics, azienda californiana fondata nel 1986 che si occupa di sviluppare soluzioni di interfacciamento umano come touchpad e touchscreen, per colossi dell’elettronica quali Apple, Asus, Dell, HP, LG, Logitech, Nokia, Samsung, Sony, Sony Ericsson, Toshiba, ha annunciato la creazione di un innovativo scanner di impronte digitali. In particolare, lo scanner è grande solo 3,5 millimetri di larghezza. Il che significa che potrebbe essere posizionato comodamente in futuro anche sotto il bilanciere del volume di uno smartphone.

Synaptics S7 nuovo scanner impronte digitali
Synaptics, azienda leader nella produzione di software per l’interfacciamento umano, come touchpad, touchscreen e scanner impronte digitali

Il nuovo Scanner Impronte Digitali Synaptics é ancora più sicuro

Ma oltre alle dimensioni particolarmente ridotte rispetto ai prototipi precedenti, tale scanner di impronte digitali presenta un’altra novità: Synaptics ha introdotto un più efficiente sistema Anti Frode mediante aggiornamento della suite di sicurezza SentryPoint.

Infatti, la nuova suite, con lo sviluppo degli algoritmi anti-spoofing, é in grado di capire se viene sbloccato da un dito reale, il dispositivo potrà determinare la “vitalità” della vostra impronta digitale e rilevare le impronte digitali false, ricreate sollevandole dalle superfici lucide. Funzione fondamentale e più che mai necessaria dei nuovi sviluppi dal momento che un laboratorio di ricerca di sicurezza scoprì che il lettore di impronte digitali Synaptics, progettato per il Samsung Galaxy S5, veniva ingannato da ricostruzioni di impronte.

L’azienda presenterà questa e alcune altre novità al Mobile World Congress di Barcellona tra pochi giorni. I partecipanti potrebbero essere in grado di testare e comparare l’innovazione in oggetto al 3D touch di Apple, con tecnologia ClearForce. Synaptics conferma che porterà la nuova tecnologia non solo sui telefoni Android, ma anche ai sistemi di Infotainment.

Galaxy S7 avrà il nuovo scanner d’impronte digitali?

I fan dei prodotti Samsung già sperano che questo nuovo scanner di impronte digitali Synaptics possa essere introdotto nel prossimo attesissimo Galaxy S7. Infatti, la multinazionale californiana è proprio quella che fornisce gli scanner digitali per i telefoni Samsung fin dal Galaxy S5. Si ritroverebbero così in dote uno scanner per le impronte digitali dalle dimensioni ridotte e migliorato dal punto di vista della sicurezza.
Diversamente bisognerà aspettare fino al prossimo anno per vedere il piccolo scanner in azione, dal momento che sembra non sia prevista la produzione di massa fino al terzo trimestre del 2016.

Ad ogni modo, questa notizia fa il paio con un’altra circolata qualche mese fa, riguardante l’ideazione da parte dei ricercatori dell’Università della California di un sensore per scansioni di impronte digitali ad ultrasuoni. La tecnologia avanza dunque anche in questo campo. Fonte