Threshold 2 per Windows 10 rimandato a novembre

Threshold 2 per Windows 10“, l’aggiornamento principale di Microsoft per PC sarà rilasciato a novembre. A renderlo noto è stato il l’autorevole portale di Winbeta,  da sempre a conoscenza, prima di altri,  dei piani Microsoft per il futuro.

Threshold 2 per Windows 10

 

 

Aspettando Threshold 2 per Windows 10

Threshold 2 per Windows 10, il nuovo cumulative upgrade di Microsoft per il os, potrebbe slittare a novembre e dunque ritardare di qualche settimana l’uscita rispetto alle stime che l’azienda aveva già ufficialmente reso note.

Il ritardo è imputabile, probabilmente, alle nuove implementazioni software che, secondo quanto riferito da Microsoft già dalle prime fasi di rilascio del nuovo sistema, “devono essere quanto di meglio si possa trovare sul mercato” per  l’esperienza utente in Windows 10.

Threshlod 2 porterà ad un’ottimizzazione a lungo raggio del sistema per quanto riguarda ben specifiche funzioni. Le novità più utili prevederanno l’introduzione al supporto nativo per Windows 10 delle funzionalità IM universali (Skype) nonché la funzionale possibilità di poter installare i pacchetti applicativi sui dispositivi tablet ove il sistema risiede direttamente all’interno dello spazio di archiviazione esterno microSD.

Il rilascio di Threshold 2 per Windows 10 potrebbe arrivare dunque in concomitanza alla nuova versione di Microsoft Edge che potrebbe a sua volta aggiungere il supporto alle estensioni.

Nel corso del 2016 sono previsti inoltre altri due major update di Windows 10, il primo in estate e il secondo il autunno. Anche in questo caso, oltre a migliorare le funzioni esistenti  sul sistema operativo vi saranno nuove funzioni e modifiche che renderanno il sistema operativo ancora più completo e versatile. Ma di questi avremo modo di parlare in maniera più approfondita nei mesi a seguire.

Threshold 2 per Windows 10

 

Leggi Anche:

Conclusioni

Sicuramente Microsoft sta rispettando la parola data. Di fatti il nuovo sistema mantiene aggiornate costantemente le proprie caratteristiche proponendo continui upgrade e migliorando di molto l’User Experience del pubblico Windows. In tal senso un importante passo avanti è stato compiuto.