Truffa Whatsapp con un popup: a rischio anche milioni di Galaxy S6 ed S7

Ormai non trascorre settimana senza che emerga qualche pericolo o minaccia per gli utenti in possesso di uno smartphone attraverso l’utilizzo di determinate applicazioni. Vedere per credere il caso di Whatsapp, visto che la nota piattaforma di messaggistica istantanea purtroppo negli ultimi mesi è stata troppo spesso vittima di attacchi con cui non è stata solo la sicurezza del pubblico ad essere messa in discussione in termini di privacy. Qual è la truffa Whatsapp di cui si parla tanto in queste? Proviamo ad analizzarla con maggiori informazioni.

Nella giornata di oggi, ad esempio, la Polizia di Stato ha fatto sapere tramite la propria pagina Facebook chiamata “Una vita social” che in tanti sono caduti in una nuova trappola tramite Whatsapp. Si tratta di una sorta di pop-up, che a volte si mostra anche sottoforma di banner, tramite ai quali agli utenti viene chiesto di inserire il proprio numero di telefono per rinnovare l’abbonamento annuale all’app. Insomma, come sempre si fa leva sul fatto a breve sarebbe necessario un esborso per continuare ad utilizzare la piattaforma.

Whatsapp

Peccato però che Whatsapp da mesi risulta assolutamente gratuita sia per gli utenti Android, sia per gli iPhone. Insomma, una bugia e tanta strategia alla base di questa nuova truffa riguardante la nota applicazione utilizzata da milioni di utenti, visto che popup e banner da un punto di vista grafico risultano effettivamente ingannevoli e in grado di richiamare le connotazioni originali di Whatsapp. Occhio dunque alla nuova truffa dopo quella di cui vi abbiamo parlato di recente.

Potenzialmente tutti a rischio, anche i possessori di smartphone Android decisamente diffusi qui in Italia come nel caso dei Samsung Galaxy S6 e Samsung Galaxy S7, motivo per il quale le autorità in questi giorni hanno consigliato di ignorare tutti i messaggi di questo tipo. Whatsapp era e resta assolutamente gratuito per tutti.