Come Unire Whatsapp e Facebook su Android

Scopriremo come Unire Whatsapp e Facebook sotto un unico grande emisfero social mirando alla creazione quindi di un HUB che inglobi i messaggi provenienti dall’uno e dall’altro client IM.

Unire Whatsapp e Facebook Messenger Android

La procedura che andiamo ad illustrare consente la fusione delle conversazioni e dei messaggi Facebook e Whatsapp attraverso una semplice applicazione che gira su sistema operativo Android. Probabilmente ve lo sarete chiesto molte e molte volte. Oggi vedremo di accontentare questa vostra richiesta. Bene, procediamo.

Disa consente di unire e conglobare in una singola schermata tutti i messaggi provenienti dai suddetti social IM. La prima cosa da fare, come sempre, è quella di prelevare l’applicazione dal PlayStore seguendo il link sopra proposto. A questo punto installiamo e siamo pronti ad avviare il processo.

Ad apertura avvenuta un wizard introduttivo descriverà le funzionalità per le quali l’applicazione stessa è stata progettata e voluta. A questo punto tappa sula voce Aggiungi Servizio. Avrà luogo una scansione approfondita per verificare i vari servizi presenti nel tuo smartphone.

L’aggiunta di uno di essi avviene per via dei plug-in. In particolare cerchiamo quelli inerenti Whatsapp e Facebook ed installiamoli. Operiamo ora un riavvio di Disa.

 

unire Whatsapp e Facebook

 

Adesso occorrerà scollegare gli account ed avviare nuovamente Disa. Avremo ora una serie di notifiche che conducono all’inserimento dei dati di accesso per entrambi i client.  Non ti resta ora che personalizzare e configurare l’aspetto e le notifiche. Bene, hai finto.

Precisiamo che attualmente l’applicazione è in fase di beta testing aperto verso la community di Google+. Ciononostante non abbiamo ravvisato ancora particolari segni di instabilità. Sviluppatori, moderatori ed utenti tester sono al lavoro per ampliare le funzionalità e la stabilità del prodotto in modo da farne il centro unificato di messaggistica Android.

L’app carica in automatico le ultime 10 conversazioni mentre per le altre, almeno per il momento, occorrerà procedere manualmente sia per i gruppi sia per le chat-room individuali. In lavorazione inoltre una moltitudine di plug-in innovativi ed integrativi anche di terze parti presto raggiungibili dal Gestore in-app. il supporto tablet ancora in beta non consente una visualizzazione ottimale su ogni tipo di dispositivo ma la società confida nel fatto di espandersi verso ogni tipologia di piattaforma compresi gli ambienti desktop-based.

Conclusioni

Come hai potuto vedere l’intera procedura richiede meno di un minuto e non comporta rischi. È davvero molto comodo avere a disposizione un unico ambiente interattivo per la gestione delle notifiche. Utilissimo se siamo utilizzatori di smartphone dual-sim oppure personalità puramente social-addicted. Facci sapere la tua. Lascia un commento al box se desideri ricevere eventuale assistenza o anche per farci conoscere eventuali metodi alternativi sperimentati.

  • Thomas Melai

    Una precisazione, il plugin di Whatsapp non è supportato ufficialmente dal team Disa perché è rilasciato da uno sviluppatore terzo e per installarlo va disinstallata l’app ufficiale altrimenti si crea un conflitto (a meno che non si abbia una dual sim)
    Facebook invece è supportato e non ha problemi con l’app ufficiale. Il prossimo plugin ufficiale sarà Telegram che si aggiunge quindi a Facebook, Whatsapp e SMS.

    L’app è open source, perciò chiunque può contribuire alla sviluppo dei plugin!