Nuovo virus su Facebook miete oltre 10.000 vittime in 48 ore

Sicuramente Facebook è il social network più usato di tutti i tempi, utile per collegarsi con persone da tutto il mondo, ma il pericolo è sempre dietro l’angolo. Il network creato da Mark Zuckerberg ultimamente è stato il nido di molti virus che cercano di minare in ogni modo possibile la sicurezza informatica degli utenti.

Facebook virus nelle notifiche di citazione

Secondo un rapporto stilato dagli esperti di sicurezza Kaspersky hanno rilevato un esplosione di infezioni dovute ad un malware nel periodo di tempo tra il 24 ed il 27 Giugno. Questo virus inviava una mail nel quale segnalava una falsa menzione in un commento su Facebook. I paesi coinvolti per il momento sono Brasile, Polonia, Perù, Colombia, Messico, Ecuador, Grecia, Portogallo, Tunisia, Venezuela, Germania ed Israele, e con tutta probabilità arriverà anche in territori italiani.

Il modus operandi si basava fondamentalmente su due fasi. Nella mail di cui sopra si riceve un link all’interno del messaggio, il quale scarica un trojan nascosto in grado di installare una “innocua” estensione di Chrome. Quest ultima si attiva accedendo con lo stesso browser a Facebook, accendo così a tutti i dati dell’utente e diffondendo il virus con una velocità disarmante.

Facebook virus

LEGGI ANCHE: Facebook Virus o falso allarme, profili in pasto agli hacker?

LEGGI ANCHE: Attenzione al nuovo virus su Facebook: come riconoscere i video pericolosi e cosa fare?

La conta degli infettati ha raggiunto e superato la soglia dei 10.000 in sole 48 ore ed è un numero che è destinato (tristemente) a crescere. Visto l’utilizzo di uno specifico tipo di librerie, i sistemi Android, Windows Phone e iOS ne sono immuni, ma è comunque consigliata estrema cautela. In ogni caso il nostro invito è quello di non aprire alcuna mail inerente a Facebook che possa risultare sospetta e cambiate spesso la password dell’account. Controllate inoltre periodicamente le estensioni dei vostri browser, adottate un antivirus efficiente e mai lasciare il vostro profilo Facebook totalmente pubblico.