Whatsapp: in atto un nuovo circuito truffe esteso a voucher, emoticon ed altro

Whatsapp Messenger rappresenta, nel senso più assoluto e stretto del termine, la piattaforma di messaggistica di certo più utilizzata a livello globale sia dagli users mobile di Android ed iOS, sia per le versioni Whatsapp Web e la controparte applicativa emersa in questi mesi attraverso l’installer per sistemi Windows.

Proprio per questa sua capillare diffusione, si rende l’alleato perfetto per la creazione di diffusi circuiti di dark-marketing che si riconducono, fondamentalmente, a vere e proprie truffe in piena regola. Negli ultimi giorni, di fatto, si è assistiti ad una nuova truffa Whatsapp il cui allarme è stato lanciato nel corso di queste ore dalla Protezione Civile.

In rete, infatti, hanno iniziato la loro circolazione alcuni messaggi ora al vaglio delle autorità postali della Polizia di Stato che, da Perugia e dall’Umbria, hanno avviato le indagini a seguito di numerose segnalazioni da parte della popolazione locale.

Di fatto, un gran numero di interessati ha riferito del fatto che un sms ingannevole gli ha informati della necessità di procedere al rinnovo del servizio, pena l’impossibilità di continuare l’utilizzo del servizio. Come noto Whatsapp è GRATIS da ormai tanto tempo.

Le autorità, a seguito dell’esame preliminare, hanno appurato che effettuando il fatidico click, l’utente pone in essere il consenso alla diffusione dei suoi dati sensibili. Deve risultare, quindi, chiaro che nessun costo viene previsto dal team di sviluppo per l’utilizzo dei suoi servizi e che il link in allegato al messaggio è da ritenersi, a tutti gli effetti, malevolo a prescindere dal mittente (il quale potrebbe essere debitamente inserito tra i tuoi contatti in rubrica).

L’inserimento di indirizzo e-mail e password, di fatto, fornisce libero accesso ai dati dei tuoi utenti ed a tutte le tue info personale immagazzinate sui tuoi account e sul tuo telefono. Rispetto ad analoghe casistiche precedenti, in questo caso, il link giunge all’utente attraverso un circuito che non attiva alcun servizio ma che provvede all’installazione di un vero e proprio malware. Una situazione da evitare a tutti i costi, insomma.

Whatapp CatchAppLe truffe Whatsapp si sono, nell’ultimo periodo, decisamente intensificate specie nel ramo delle offerte perpetrate attraverso i vettori nazionali Carrefour ed Ikea o per il download di nuove emoticon, secondo quanto riferito dalla Polizia Postale che, inoltre, riferisce la presenza di un’altra truffa analoga a quest’ultima che riguarda un presunto aggiornamento delle emoticon dal messaggio: “Bellissime le nuove emoticon animate di WhatsApp, le hai viste?”, cui si viene a conoscenza direttamente tramite messaggio Whatsapp con annesso link.

LEGGI ANCHE: Whatsapp update: guida all’aggiunta di emoji, testi, foto e video

Secondo quanto consigliato dalle autorità, ed in primo luogo dal buon senso, bisogna cestinare il messaggio immediatamente senza procedere a cliccare sul link e all’apertura di alcun allegato, in quanto nuove emoticon vengono aggiornate in automatico alla presenza del primo update utile applicativo. Il mese scorso, di certo lo ricorderete, Whatsapp Gold si era materializzato quale malware dell’applicazione e soluzione speciale di comunicazione alternativa al classico client.

In tempi ancor più recenti, un nuovo voucher Ikea ha popolato le chat Whatsapp distribuendo presunti buoni dal valore di €500 a fronte della compilazione spontanea di un modulo dati da utilizzarsi, in realtà, per scopi illeciti ben lontani da questa presunte promozioni speciali.

Una piaga che sta prendendo una piega decisamente drammatica e verso cui, tutti noi utenti, dovremmo ben guardarci evitando, nel limite del possibile, ogni interazione. E voi siete caduti, vostro malgrado, vittima di uno di questi raggiri? Fatecelo sapere.

LEGGI ANCHE: WhatsApp messo in crisi da CatchApp, la crittografia non è sicura