WhatsApp, backup crittografato e videochiamate: ultime novità

La app di messaggistica WhatsApp continua ad essere foriera di novità per il suo miliardo e più di utenti. Negli ultimi mesi sono state tante le novità e le implementazioni apportate con gli aggiornamenti: si pensi alla crittografia ent-to-end, alle nuove emoticon in omaggio alle Olimpiadi e alle donne, al trasferimento di documenti.

Tanto per citarne alcuni. Ma i curatori di WhatsApp non intendono fermarsi. Infatti, stanno per arrivare anche il backup crittografato e le videochiamate. Scopriamone di più.

WhatsApp, arriva backup crittografato per iOS

Per quanto concerne la prima novità, quella relativa al backup crittografato su WhatsApp, esso riguarda il sistema operativo di Apple: iOS. Riportare la notizia è stato il seguitissimo canale Twitter @WABetaInfo, sempre molto aggiornato sui fatti del mondo Apple ma anche Android. Se il primo passo è stata la crittografia per le conversazioni, che le hanno rese più sicure contro i rischi privacy sempre dietro l’angolo, ora il backup sarà possibile anche per il salvataggio delle conversazioni su WhatsApp.

whatsapp backup videochiamate

In questo modo, iOS avrà una prerogativa con chat subito al sicuro sul sistema di salvataggio sul web iCloud. Il quale permette già di crittografare dati, ma occorre farlo manualmente. Invece così la funzione sarà automatica. La novità dovrebbe essere introdotta a partire dalla prossima settimana entrate, con la versione 2.16.12. E presto arriverà sicuramente su Android.

Leggi anche: Whatsapp: in atto un nuovo circuito truffe esteso a voucher, emoticon ed altro

WhatsApp, buone nuove sulle videochiamate

E veniamo alla seconda novità, relativa alle videochiamate. A dirlo sempre @WABetaInfo. Intanto si conferma che arriveranno su WhatsApp entro la fine di quest’anno o massimo nel gennaio 2017. Ma se questo lo si sapeva già, la vera novità è che saranno anche loro crittografate. Dunque, che si scelga di comunicare via testo o con videochiamate, la sicurezza è garantita.

Con tutte le notizie riguardo la recente violazione della privacy, queste sono entrambe delle belle notizie, non vi pare?