Windows 10 Anniversary Update: ecco tutte le novità

A partire dalle 19:00 del 2 Agosto 2016, Microsoft inizierà il roll-out del Windows 10 Anniversary Update, il più grande aggiornamento che va a migliorare, ritoccare e modificare il sistemare operativo del colosso di Redmond. Nonostante la dimensione notevole dei server a disposizione di Microsoft, affinchè questo aggiornamento venga notificato passeranno diverse settimane ma vi anticipiamo che tutti i PC, smartphone e tablet che hanno approfittato dell’update gratuito a Windows 10 usufruiranno dell’Anniversary Update, ma passiamo a vedere le novità.

Windows Ink

La prima di queste è sicuramente la fusione del sistema operativo con Windows Ink, ovvero un nuovo set di funzioni per la gestione degli input via penna. L’Area di lavoro Windows Ink sarà una hub centrale il quale si occuperà di gestire tutte le app installate compatibili con i pennini elettronici o i diversi livelli di pressione degli schermi touch.

Windows 10 Anniversary Update 1

BASH e Linux

In modo del tutto inaspettato, Microsoft sorprese tutti quanti qualche mese annunciando l’introduzione della BASH su Windows 10, possibile solamente grazie all’introduzione di un sottosistema nativo Linux. Con la collaborazione di Canonical, la finalità di questa mossa è dare agli sviluppatori di terze parti uno strumento ancora più potente per creare programmi per entrambi gli OS. Non essendo però installata di default, bisognerà seguire questi passaggi per attivarla (fatelo solo se sapete cosa state facendo, è comunque una funzionalità in beta):

  • Andare in Impostazioni >> Aggiornamento e sicurezza >> Attivare la modalità sviluppatore
  • Nel Pannello di Controllo >> Attiva o disattiva funzionalità di Windows
  • Selezionare Windows Subsystem for Linux (Beta) e riavviare il PC
  • Aprire la console dei comandi (cmd) e digitare bash

Cortana

Direttamente dal mondo di Halo, l’assistente vocale Cortana è approdata la prima volta su Windows 10 alla sua prima pubblicazione, un anno fa, tuttavia con il Windows 10 Anniversary Update questa verrà ulteriormente migliorata: d’ora in poi basterà esclamare “Hey, Cortana” per attivarla anche con il blocco schermo attivato.

Potremo anche chiederle di inviare file o link con la voce, richiedere un determinato contatto, il meteo oppure ancora le indicazioni fornite da Mappe. Cortana, sfruttando la sincronizzazione delle notifiche tra smartphone e PC, ci avviserà anche dello stato dei nostri device, come ad esempio l’esaurimento della batteria e quant’altro.

Unite a questo anche un redesign della UI e un’integrazione ancora più profonda con le Windows App ed eccovi servita un’ottima Intelligenza Artificiale installata direttamente sul vostro PC.

Windows 10 Anniversary Update 1

Microsoft Edge

Una feature molto richiesta dagli utenti (ed invidiata da iOS e MacOS) era la possibilità di navigare avanti e indietro tra i menu con uno swipe verso destra e sinistra. In tutto questo tempo il feedback è stato ricevuto dagli ingegneri di Microsoft che finalmente hanno implementato questa possibilità, con il touch e senza. Assieme a ciò è stata ridisegnata e pensata la gestione dei preferiti, ora più intuitiva e comoda da raggiungere. La notifica durante il download inoltre è stata rivisitata con molte informazioni aggiuntive: dimensioni file, tempo stimato di download, velocità di scaricamento, ecc.

Alla stregua di Mozilla Firefox e Google Chrome, Edge riceverà il pieno supporto alle estensioni, tra cui la tanto attesa e discussa AdBlock. Da ricordare anche l’unificazione con Windows Hello, il sistema di autenticazione biometrica ora più potente che mai. Potremo accedere ai nostri account web usando la scansione dell’impronta digitale o dell’iride.

Windows Store

Una delle criticità maggiori di Windows 10 era proprio il suo cuore pulsante: Windows Store. Lento, scomodo e farraginoso in tutti i suoi passaggi, finalmente anche questo è stato riscritto quasi da zero, con una Home più dinamica, veloce e di facile interpretazione.

La sezione dei Download con le relative notifiche è finalmente agibile senza problemi, e verremo avvisati in caso di avvenuto aggiornamento di un gioco o di un programma. Aggiunto poi la sezione delle app specifiche per Windows Ink.

Interfaccia e varie

Le Impostazioni di Sistema hanno subito anche loro un piccolo redesign, impercettibile ma apprezzabile: è stato spostato infatti in alto il titolo delle nove macro categorie, sono state spostati i relativi sottomenu (adesso ognuno con una propria icona) e la barra di ricerca non coprirà tutto il pannello. Le impostazioni della batteria hanno adesso un segmento dedicato, Impostazioni >> Sistema >> Batteria, dove tenere d’occhio i consumi e le applicazioni maggiormente energivore ed il Risparmio Batteria.

Con dispiacere constatiamo ancora una volta la frammentazioni delle impostazioni, suddivise tra questo ed il Pannello di Controllo. Chissà quanto tempo passerà prima di vederli insieme sotto un’unica veste!?

Windows 10 Anniversary Update 1

Aggiornamenti e gestione del sistema

Vi ricordate gli avvisi insistenti di riavvio per eseguire un aggiornamento? Bene, con il Windows 10 Anniversary Update dimenticateli, poichè con gli Orari di Attività decidere voi quando ricevere queste notifiche. Per tutti gli amanti del modding, o comunque tutta la branca dei videogiocatori una bella notizia: non sarà più necessario aggiornare la vostra licenza di Windows 10 in caso di sostituzione di alcun pezzo di hardware, scheda madre, processore e hard disk compresi.

Infine è stato inserita la possibilità di eseguire di default un’installazione pulita di Windows 10 sfruttando il tool di creazione delle ISO di installazione. Per sfruttarlo passerà purtroppo ancora un po di tempo essendo disponibile solamente per gli utenti del programma Insider, tuttavia un plauso per la possibilità offerta da Microsoft.

LEGGI ANCHE: Windows 10: Apri app e file direttamente su Nuovo Desktop Virtuale

Funzionalità rimosse

Non è tutto oro ciò che luccica. Dietro molte migliorie ed aggiunte, il colosso di Redmond ha deciso si tagliare il supporto ad alcuni applicativi, prima tra tutte la Radio FM integrata negli smartphone, alla funzione Sensore Wi-Fi e all’Angolo dei Bambini. Infine disattivare Cortana sarà più difficile che in passato, poichè è stato eliminato il selettore per attivarla o meno.