Windows 10: Apri app e file direttamente su Nuovo Desktop Virtuale

Windows 10 ha introdotto alcuni sostanziali miglioramenti che avranno modo di completarsi con quello che sarà l’imminente nonché prossimo Anniversary Update in programma di rilascio per il prossimo mese di luglio/inizio agosto.

Tra le caratteristiche specifiche che hanno accompagnato il nuovo sistema, di particolare rilevanza è stata la possibilità di operare attraverso diverse aree di lavoro denominate Desktop Virtuali e che rispecchiano un po quelle che sono le caratteristiche di un sistema verso cui Microsoft cerca di avvicinarsi e cioè quello Unix-Like che porterà anche la shell bash nativa Windows 10 a bordo del nuovo update. Ma per il momento vediamo come poter avviare applicazioni e file direttamente su una nuova scrivania virtuale. Seguiteci.

Windows 10 Desktop virtuali, avvia app e file direttamenteWindows 10 Vdesk

Windows 10 Task View ha reso la vita di noi utenti davvero più facile consentendoci di poter gestire agevolmente i nostri spazi di lavoro come mai sino in questo momento. Passare da un desktop ad un altro e da file in file è davvero una comodità assoluta che può ulteriormente essere ampliata attraverso l’utilizzo di un semplice tweak che passeremo in rassegna qui di seguito.

L’alternativa rapida alla fruizione dei desktop virtuale ed alle relativa applicazioni può essere vista tramite l’applicazione Windows 10 gratuita di VDesk. Così come indicato da HowtoGeek, non occorre installare il software ma garantirsi una posizione privilegiata di salvataggio da cui risulti improbabile se non impossibile la sua eliminazione. Su questo file, infatti, sarà nostro compito operare con una chiamata tramite riga di comando per l’attivazione delle funzioni e della relativa voce da inserire nel menu contestuale dei file e delle applicazioni che desideriamo avviare in un nuovo desktop.Windows 10 Desktop

Apriamo quindi Esplora File ed assicuriamoci di puntare alla cartella in cui abbiamo salvato (al sicuro) il file reperito su GitHub per VDesk.exe. Clicchiamo tramite pulsante destro del mouse sull’icona del file scaricato e selezioniamo la voce “Apri una finestra di comando qui” dal menu che compare in primo piano.Windows 10 desktop virtuale

Per aggiungere la voce al menu contestuale di ogni file o cartella da avviare al nuovo Desktop Virtuale occorre passare la stringa che segue al prompt dei comandi Windows 10:

vDesk -install

Windows 10 desktop 2A questo punto, dopo aver completato la procedura, non resta altro da fare che uscire dalla finestra e verificare che il procedimento sopra applicato abbia dato buon esito portandoci su un file, come da immagine sottostante, ed accedendo al menu critico tramite il pulsante destro del mouse al fine di verificare la presenza della voce Apri in nuovo Desktop Virtuale.

Così facendo il nuovo Desktop Virtuale Windows 10 viene creato con all’interno la relativa finestra di programma o con il file selezionato per l’avvio della procedura.

Allo stesso modo, per rimuovere la voce dal menu contestuale possiamo procedere attraverso la shell dei comandi tramite prompt e da li digitare:

vDesk -uninstall

Si può pensare anche di avere un file specifico o un programma che si apre di default su un nuovo Desktop all’avvio del sistema operativo. Tanto per fare un esempio, potrebbe essere utile tenere un log interattivo della nostra attività sul sistema in un documento semplice sotto Blocco Note.

VDesk, come già espresso, è un eseguibile da riga di comando ed in quanto tale consente la creazione di comodi script batch che avviano in automatico specifiche azioni pre-programmate dall’utente (occorre salvare il file con estensione .bat in uscita dal documento). Nell’esempio specifico sarebbe stato utile creare una stringa:

vDesk "C: \ Users \ Lori \ Documenti \ Lavoro \ MyLog.txt"

Occorre in tal caso inserire il file di testo di destinazione altrimenti si avvierà un’istanza vuota di Blocco Note o comunque nell’editor di testo predefinito dall’utente. Impostate comodamente tutti i vostri Desktop virtuali Windows 10 all’accensione del sistema ed accedete a tutte le funzioni senza passare in rassegna programmi e file di utilizzo frequente.

Leggi anche: Windows Ink: aggiornamento più interessante di Windows 10

Avete trovato utile questa guida? Fateci sapere che cosa ne pensate in proposito esprimendovi tramite l’apposito box dei commenti che trovate in fondo al post. Per questa ed altre guide vi rimandiamo alle nostre pagine dedicate all’interno del sito. Lasciateci tutti i vostri pareri ed eventualmente anche i consigli su come migliorare l’esperienza d’uso con il nuovo sistema. Vi aspettiamo.