Windows 10 e l’accesso al developer mode

Attraverso una breve guida, vi mostriamo quanto semplice sia accedere alla Developer Mode (opzioni sviluppatore) della Technical Preview di Windows 10

Si parla sempre di più del nuovo sistema operativo Windows 10 e di tutte le feature che esso apporterà sia ai computer che agli smartphone. Forse non tutti ancora sanno infatti che esso sarà il primo e vero sistema operativo universale, ovvero che funzionerà in praticamente tutti i dispositivi elettronici. Di esso ne abbiamo ampiamente parlato nel nostro blog, mostrandovi quando sarà possibile scaricarlo ufficialmente | Windows 10: disponibile ufficialmente dal 29 Luglio |, come fare pre ordinarlo fin da subito | Windows 10 disponibile al pre-ordine |, qual è il costo della licenza stand alone, ovvero acquistata separatamente (ricordiamo che l’aggiornamento da Windows 7 e Windows 8.1 sarà gratuito) | Windows 10: ecco il costo delle versioni stand-alone | ecc. Per maggiori informazioni, vi invitiamo a cliccare su questo link che vi riporterà nella pagina in cui sono presenti tutte le news che abbiamo redatto su Windows 10.

Ciò di cui vi vogliamo parlare oggi riguarda la Technical Preview disponibile al momento per gli sviluppatori, anche se scaricarla per gli utenti normali non è proprio una cosa difficilissima. Nello specifico, vi vogliamo mostrare come fare per accedere alla Developer Mode. Eh si, sembra strano, ma la Technical Preview destinata agli sviluppatori necessita di un intervento degli utenti per entrare in Developer Mode. Ciò che andiamo a scaricare infatti è la versione normale o meglio come sarà a partire dal 29 Luglio.

Per entrare in ambiente di sviluppo però, la procedura è molto semplice, come del resto tutto quando si tratta di Windows 10 (Microsoft ha voluto puntare molto sulla semplicità di utilizzo del suo nuovo sistema operativo):

  • Entrate nelle impostazioni generali;
  • Individuate e cliccate su “Aggiornamento e Sicurezza”;
  • Dal menu che segue, cliccare su “Sviluppatori”;
  • Impostare la spunta sulla terza opzione disponibile;

[quote_left]Le opzioni sviluppatore di Windows 10 non hanno le stesse funzioni del sistema operativo Android[/quote_left]

Il nostro consiglio è di accedere alla Developer Mode di Windows 10 solamente se avete necessità di testare le vostre applicazioni in ambiente Modern, dato che non abilita nessuna feature che risulta utile ad un utente normale. Qui non è come nelle impostazioni sviluppatore di Android che permettono il debug USB per agire a livello di modding nello smartphone.

Prima di lasciarvi, ci teniamo a ricordarvi che di recente Gabriel Aul, responsabile del programma Insider Preview di Windows 10 (il beta testing per intenderci), ha chiarito la questione relativa alla concessione delle licenze ufficiali di Windows 10 a tutti coloro stanno testano le Technical Preview | Windows 10: chiarita la questione delle licenze per i beta tester |.

  • Ma perché? Esiste ancora ‘sto Metro del kaiser?