Windows 10: Dopo l’aggiornamento Anniversario, ecco le prossime novità

L’aggiornamento di Windows 10, arrivato per festeggiare l’anniversario, nonostante sia stato appena rilasciato, non rappresenta l’unica novità di questo periodo per Microsoft. Infatti nell’azienda americana si lavora già sui prossimi due aggiornamenti importanti per Windows, nome in codice Redstone 2 e Redstone 3. (Redstone 1 era il nome in codice dell’aggiornamento Windows 10  per il suo anniversario.) Perché Redstone? Nel gioco popolare Minecraft , che Microsoft ha acquistato a maggio 2014, Redstone è un minerale che viene utilizzato come fonte di alimentazione.

Microsoft è rimasta piuttosto misteriosa su quello che conterranno questi nuovi aggiornamenti chiamati Redstone 2 e 3, ma ha confermato che non sarà disponibile quest’anno. In base a quanto racconta Technet blog, il senior product marketing manager Nathan Mercer scrive: “Sulla base del feedback da parte delle organizzazioni che si spostano a Windows 10, questo sarà il nostro ultimo aggiornamento per il 2016, con due aggiornamenti delle funzioni supplementari previsti nel 2017.” Dunque i due nuovi Redstone arriveranno solo nel 2017.

Segnaliamo anche che ci sono state alcune speculazioni sul rilascio di Redstone 2 che sarebbe stato progettato in modo da coincidere con il lancio del nuovo hardware di Windows 10 e dunque questo aggiornamento includerà funzionalità specificamente progettate per evidenziare i benefici del nuovo hardware. Per quanto riguarda Redstone 3, Microsoft non ha detto nulla al riguardo, e il rilascio è così lontano che non c’è stata speculazione su quello che potrebbe questo contenere.

In altre parole: Aspettatevi nuove funzionalità per Continuum, la tecnologia mutaforma in cui  Windows regola la sua interfaccia per il dispositivo su cui sta girando. Ad esempio, quando si utilizza un dispositivo due-in-uno, come un tablet Surface con una tastiera e si rimuove la tastiera, Continuum passa automaticamente alla modalità tablet. 

L’aggiornamento Redstone 2 potrebbe anche portare novità importanti per la cosiddetta ‘Surface Penn’ e per l’autenticazione di Windows Hello, che utilizza lettori di impronte digitali, riconoscimento facciale e altri strumenti di autenticazione biometrica. Gli aggiornamenti saranno testati e consegnati nella stessa maniera in cui ciò è successo con l’aggiornamento di Windows 10 per il suo anniversario.

Questo dunque avverrà in primo luogo nei confronti dei membri del programma Insider di Microsoft tramite una serie di preview pubblicate e poi, quando gli aggiornamenti saranno definitivi, tramite Windows Update.

La prima build di anteprima pubblica di Redstone 2, denominata Build 14901 è stata rilasciata lo scorso 11 agosto, questa prima release non includeva nessuna nuova funzionalità di rilievo, e invece si è maggiormente incentrata su altri aspetti di Windows 10.Nel primo Redstone 2 non si vedranno ancora grandi cambiamenti o nuove funzionalità, ma si tratterà solo di alcuni miglioramenti strutturali per OneCore. 

Windows 10 Anniversary Update 1

OneCore è il nucleo condiviso di Windows su PC, tablet, telefono, internet delle cose, Hololens e Xbox. Questo è essenzialmente il cuore di Windows 10.  L’obiettivo sarà insomma quello di fare un po’ di refactoring del codice e altri lavori per assicurarsi  che OneCore sia ottimamente strutturata al fine di iniziare il check-in di nuove funzionalità e miglioramenti in pochi mesi. Di conseguenza, queste build potrebbero includere più bug e altri problemi che potrebbero essere un po’ più dolorose per alcuni utenti.

In altre parole, probabilmente non si vuole ottenere questa anteprima pubblica perché potrebbe essere piena di bug e inoltre non avrà alcuna importante novità. Insomma questo significa che bisognerà pazientare ancora un po’ prima di vedere ulteriori significativi aggiornamenti per Windows 10 dopo quelli derivati dal suo anniversario.