Windows Ink: aggiornamento più interessante di Windows 10

Windows Ink, è una delle novità più interessanti di Windows 10, che nel corso di questa estate subirà una vera e propria ondata di aggiornamenti, che avverranno nel periodo in cui il nuovo sistema festeggia un anno di vita. Questo altri non è che un’esperienza specificamente progettata per gli utenti che vogliono utilizzare la penna digitale. Se non avete mai fatto nulla di simile prima d’ora state tranquilli, questo infatti rappresenta solo un modo opzionale di utilizzare windows, come può esserlo del resto anche utilizzare la voce o la tastiera per muoversi in Windows. Del resto molte delle applicazioni esistenti di Microsoft già includono il supporto di una penna in una forma o nell’altra.

Una volta scaricato l’aggiornamento per utilizzare Windows Ink bisognerà trovare una piccola icona nell’angolo in basso a destra dello schermo. Cliccando su di essa con il cursore del mouse si avvia lo spazio di lavoro denominato Windows Ink. In questa area troverete diverse applicazioni che prevedono l’utilizzo della penna, prima però conviene andare in menu impostazioni in cui sarà possibile configurare secondo le proprie esigenze le impostazioni del pennino. Inoltre si noterà una piccola serie di icone per le applicazioni utilizzate di recente nella parte inferiore dello schermo, così come un link che rimanda alle applicazioni penna abilitate all’interno del Microsoft Store.

Leggi anche: Windows 10 a pagamento, ecco quanto costerà l’aggiornamento

Windows 10 Ink
Windows 10 Ink Platform Build 2016

Le diverse applicazioni di Windows Ink

Se si ha familiarità con l’interfaccia di Whiteboard utilizzata in Hub Surface di Microsoft, è probabile che noterete delle somiglianze con Sketchpad app. di Windows 10. Entrambe infatti offrono soluzioni a dir poco minimaliste. Le scelte che si possono effettuare con questa applicazione sono molto limitate. Screen Sketch invece vi permetterà di prendere semplicemente una fotografia istantanea del vostro desktop e scarabocchiare delle note su di essa, utilizzando l’interfaccia Sketchpad. E ‘tutto estremamente semplice, con un flusso di lavoro implicito che consiste nell’aprire l’applicazione, scrivere qualcosa come “Vedere questo” o “Qui” accanto a un blocco cerchiato di testo, quindi condividerlo con un amico o un collega.

Infine sempre con Windows Ink abbiamo anche Sticky Notes, una App che sembra un block notes su cui prendere appunti. Questa App è un po’ ingombrante e finisce per sostituire semplicemente i promemoria digitali ai foglietti scarabocchiati. Al momento non sembra avere una grande utilità però fortunatamente, Microsoft sembra avere un piano in atto per arricchire Sticky Notes nel corso del tempo. Alla sua conferenza di generazione, Microsoft ha mostrato come Sticky Notes possa riuscire a riconoscere un promemoria annotato, e trasformarlo in un ordine da dare a Windows 10.

Sticky Notes windows 10

Leggi anche: Whatsapp in arrivo il client desktop per Windows e Mac

Si tratta ovviamente di un’app riservata solo ai più esperti che dunque l’utente medio potrà mai utilizzare. Questo sistema in futuro subirà ulteriori aggiornamenti con l’obiettivo di perfezionare sempre di più questi sistemi e di portare gli utenti a cambiare piano piano il proprio modo di interagire con il proprio pc. In questo senso il Feedback degli utenti sarà fondamentale per far fare al sistema il necessario salto di qualità.