Windows Surface Studio, il nuovo pc pronto a sfidare Apple

Sappiamo che quando si parla di creatività in termini tecnologici, salta subito alla mente  un nome: “Apple”. Ebbene sì, la casa della mela è una delle aziende più rinomate proprio per la creatività applicata ai suoi prodotti. Basta ricordare che i suoi device sono sempre stati innovativi da questo punto di vista. Nonostante ciò, pare che un’altra azienda abbia deciso di aprirsi alla tecnologia per così dire “creativa”. Stiamo parlando di Microsoft che ha deciso di lanciare un nuovo pc che in termini di creatività risulta davvero competitivo per i prodotti Apple.

Si chiama Windows Surface Studio ed è stato definito come il prodotto che rimodula il modo di lavorare nell’era digitale.
Ad un primo impatto si può notare come il pc possa ricordare il noto iMac. Ma nonostante ciò risulta molto differente da esso. Non ci sono comunque dubbi sul fatto che questo sia stato lanciato proprio per andare a colpire la clientela della Apple.

Windows Surface Studio: un nuovo modo di pensare al lavoro

Una delle caratteristiche che rende appetibile questo dispositivo è il display. Questo infatti risulta molto ampio, 28 pollici. Sottile al punto da essere definito dalla stessa casa produttrice il più sottile al mondo (12,5 mm). Non c’è bisogno di dire che ha una risoluzione molto elevata, 192 pixel per pollice con un miliardo di colori fino ad arrivare ad un numero complessivo di 12,5 milioni di pixel.

Ma non è tutto, infatti lo schermo supporta anche la funzione touch, così da poter interagire con il computer in maniera più semplice. Per quanto riguarda la scheda grafica, anche qui mostra la sua potenza, esso infatti monta Nvidia GTX 980M.

windows surface studio
A prima vista il Windows Surface Studio appare molto simile all’iMac. Ma questo non ha niente a che vedere con il gioiellino di casa Apple

La restante parte di hardware contenuta nella base del pc, di certo non delude le aspettative. Il Windows Surface Studio è dotato di processore Intel i7 a quattro core, 32 GB di RAM e la bellezza di 2 terabyte di spazio di archiviazione.

Leggi anche: Microsoft Surface Studio, molto più di un semplice PC

Windows Surface Studio: il pc capace di soddisfare più esigenze

Un’altra delle novità che rendono speciale questo prodotto sta nei supporti posti nella parte posteriore dello schermo. Tramite questi infatti è possibile in maniera incredibilmente semplice modificarne l’assetto. Proprio per questa caratteristica questo può essere utilizzato per più scopi. Nella posizione standard risulta un semplice pc, mentre con le varie inclinazioni può trasformarsi in una vera e propria tavola grafica hi-tech.

surface studio
Il Surface Studio ha dei supporti che permettono di regolare l’assetto dello schermo. In questo modo il pc può soddisfare più di una esigenza in termini di lavoro

E’ stata la stessa Microsoft a spiegare che questo dispositivo è stato creato per permettere di lavorare in maniera più efficientemente possibile. Questa a sua volta ha affermato di aver introdotto almeno quattro supporti in grado di migliorare notevolmente l’interazione all’utente. A parte i tipici mouse e tastiera presenti da sempre sui pc, troviamo la Surface Pen, il comando tramite voce, disponibile grazie a Cortana. E come abbiamo già detto in precedenza il supporto tattile tramite il touch dello schermo. Tutte caratteristiche che possono fare la differenza in termini di interfaccia utente.

Leggi anche: Apple in calo sul fatturato annuo, dopo 15 anni di successo

Windows Surface Studio: Dial, la manopola interattiva

Una delle novità più allettanti è stata di certo l’introduzione di una sorta di manopola costruita interamente in alluminio che permette di dare una marcia in più al già potente dispositivo. Questa sfrutta una tecnologia simile a quella già utilizzata sugli ultimi prodotti Apple (Force Touch, 3D Touch, Taptic engine). Le funzioni della manopola sono innumerevoli e possono variare in base ai programmi utilizzati. Si presume che le funzioni aumenteranno con l’integrazione da parte dei vari sviluppatori.

windows dial
Si chiama Dial, la manipola hi-tech in grado di svolgere le più disparate funzioni

La Microsoft ha dato esempio dei vari usi che questa può avere, come ad esempio la possibilità di regolare lo spessore delle pennellate mentre si disegna oppure regolare i video in maniera più semplice. Dial, è questo il suo nome, funzionerà con Windows 10 e tutti i programmi della suite Office. Inoltre potrà essere utilizzato anche su Surface Book e Surface Pro.

Leggi anche: Samsung Display scommette sui pannelli VR per il rilancio degli OLED

Windows Surface Studio: il nuovo rivale di iMac

Il Surface Studio ha tutte le credenziali per essere definito il rivale per eccellenza dell’iMac di casa Apple. Come abbiamo già detto infatti tutti e due i dispositivi hanno come punto di forza la creatività. Inoltre la Microsoft nella stessa occasione ha anche presentato il Surface Book i7, seconda generazione del pc con schermo rimovibile. Questa volta dotato di processore di ultima generazione, grafica raddoppiata e batteria super potente che assicura un’autonomia di ben 16 ore. Il tutto al “modico” prezzo di 2400 dollari nella versione base (3000 dollari per il Surface Studio).

Due prodotti, in pratica, che fanno della creatività un presupposto per avere una marcia in più. Ora l’unica cosa che ci sarà da vedere è se questi saranno così performanti come descritto. Non ci resta che aspettare l’uscita per vedere se il nuovo Windows Surface Studio sarà o no un degno rivale dell’iMac, da sempre padrone indiscusso della creatività.

Leggi anche: Stampa 3D: ad Harvard i primi organi sintetici con sensori integrati