Xiaomi ed Android 6.0 Marshmallow: nuovi piani nel 2016 con tanti smartphone da aggiornare

Tra i punti di forza in seno a Xiaomi, seguendo le parole rilasciate da Hugo Barra ai tempi del suo trasferimento da Google, spicca sicuramente la capacità di poter aggiornare celermente i propri dispositivi: dettaglio venuto meno nel 2015 con Lollipop ma prossimo ad esser accantonato con una nuova serie multipla di aggiornamenti di Android 6.0 Marshmallow per tantissimi dispositivi.

Ciò è almeno la policy interna al colosso cinese dettata per porri le basi della crescita nel prossimo anno insieme al lancio di un flagship dalla progettualità più europea ed occidentale – parliamo ovviamente dello Xiaomi Mi5 al centro di anticipazioni che vedrebbero molti punti di collisione con Samsung – seguito da un cambio rotta in termini di aggiornamenti Android dando maggior risalto a tempistiche celeri per molti dei propri prodotti e più attenzione alla rivalutazione della propria interfaccia, la MIUI 7.

Android 6.0 Marshamallow: per quali smartphone Xiaomi?

Xiaomi ed Android 6.0 Marshmallow
Xiaomi ed Android 6.0 Marshmallow

Nonostante le indiscrezioni provenienti dagli ambienti prossimi al colosso cinese parlassero di uno sviluppo firmware avanzato solo per alcuni top di gamma, come lo Xiaomi Mi Note ed il Mi4, in realtà i lavori interni al reparto di aggiornamento sarebbero stati diretti con l’intenzionalità di compiere ingenti sforzi di sviluppo su svariate Beta release adatte a molti più prodotti del proprio portfolio smartphone.

A lanciare l’indiscrezione sarebbe stato un post diffuso sul noto social network asiatico Weibo direttamente dall’ Operations Manager per sviluppo e definizione dell’interfaccia MIUI, confermando come Xiaomi intenderebbe così, almeno all’inizio del 2016, riuscire ad aggiornare un numero consistente di dispositivi tra i quali non dovrebbero mancare lo Xiaomi Mi3 e persino modelli low-cost come il Redmi 1S, quest ultimo rimasto fermo persino ad Android 4.4 KitKat.

Ciononostante non sono emersi ulteriori dettagli e conferme sulla reale roadmap update, lasciando nel dubbio sia i modelli che potrebbero far parte di quello che si appresta ad essere un elenco consistente sia le tempistiche di rilascio che saranno vincolate chiaramente al lancio dello Xiaomi Mi5 sul quale sono stati convogliati gli sforzi per garantire un firmware completo ed esclusivo.

MIUI 7, il futuro di Android 6.0 Marshmallow secondo la visione di Xiaomi

Proprio la personalizzazione e la maggior valorizzazione dell’interfaccia, seguendo i canoni del colosso cinese e la visione d’insieme che da tempo caratterizzano l’esperienza utente Xiaomi, saranno i punti di forza della nuova release dell’OS considerando come pur nonostante il rilascio non recente ad oggi soltanto pochissimi dispositivi dotati di una versione con Android Lollipop ne vantano le funzionalità.

MIUI 7 è, non a caso, uno dei punti di sviluppo del futuro di Xiaomi sul quale non solo punterà il prossimo Xiaomi Mi5 quanto soprattutto l’intero colosso cinese per migliorare ulteriormente la qualità e l’impatto dei propri prodotti sul mercato europeo, collocandosi come snodo strategico della propria strategia di crescita. Fonte: Androidheadlines