Yahoo sotto accusa, email passate di nascosto ai servizi segreti FBI e Nsa

L’appello di Snowden per la chiusura degli account Yahoo dopo il nuovo terremoto che ha colpito la società: mail passate ai servizi segreti, alla NASA e all’FBI, ecco come chiudere il proprio account Yahoo, salvando mail e dati sensibili.

Stando ad alcune fonti, non ancora confermate ufficialmente, il gruppo di Sunnyvale avrebbe copiato in segreto centinaia di milioni di indirizzi di posta elettronica dei propri utenti passandoli ai servizi segreti degli Stati Uniti, come FBI o National Security Agency.

Un caso davvero senza precedenti quello di una società di servizi web che permette alle agenzie di intelligence USA di tenere sotto controllo la casella di posta elettronica dei suoi utenti.

Quindi tutte le email ricevute, inviate, allegati, immagini e tutto ciò che è passato sulle email yahoo degli utenti è stato visto dal “grande occhio” dei servizi segreti americani. Non è chiaro, tuttavia, cosa stessero cercando le agenzie di intelligence con questo sistema massivo di sorveglianza.

Yahoo hacker FBI 007

Secondo alcune indiscrezioni l’amministratore delegato della società Merissa Mayer avrebbe accettato la richiesta da parte di servizi segreti americani andando contro altri dirigenti di Yahoo, tra cui potrebbe esserci anche l’ex capo della sicurezza informatica del gruppo Alex Stamos, che ha dato le dimissioni nel giugno del 2015 passando a responsabile della sicurezza di Facebook.

Come chiudere l’account Email Yahoo?

Che fare quindi? Meglio chiudere l’account? A dare una risposta per primo è stato Esward Snowden, talpa del settore rifugiatosi in Russia e famoso per aver dato il via allo scandalo “Datagate”. Secondo Snowden, tutti gli utenti Yahoo dovrebbero chiudere il loro account.

La seconda tegola cade proprio in una fase cruciale per il futuro della società americana operante nel web, visto che sta per definirsi l’acquisizione da parte di TLC Verizon per l’importante cifra di 4.8 miliardi di dollari. Scricchiola dunque la poltrona della numero uno di Yahoo Merissa Mayer, che dopo questo ulteriore scandalo potrebbe dire addio alla guida del colosso dopo il passaggio di proprietà a TLC.