samsung sd card

Stando ad indiscrezioni emerse online nel corso delle ultime ore, il secondo più importante produttore di chip presente in Corea del Sud, SK Hynix sta seriamente pensando di mettere su una una società dove produrre unità a stato solido collaborando con la compagnia di archiviazione dati americana di Seagate.

Una volta creata la nuova società, SK Hynix vorrebbe ottenere al meno il 51% delle quote e a Seagate vorrebbe dare il restante 49%. SK Hynix tra l’altro qualche giorno fa ha rivelato:

samsung sd card

“Anche se stiamo rivedendo i vari piani per incrementare la competitività delle imprese di NAND di business Flash per il medio e lungo termine, nulla è stato ancora confermato.”  Nel corso di questi ultimi mesi, la domanda di unità a stato solido, o meglio SSD, dispositivi di memorizzazione che prevalentemente vengono adottati su PC oppure laptop, è cresciuta vertiginosamente, con circa il 40% dei PC portatili di quest’anno che dovrebbero adottare tale unità.

La società di ricerche IHS inoltre prevede che il settore delle SSD a livello globale è destinato a crescere del 6% ogni anno toccando i 18 miliardi di dollari entro il 2020 contro 14.1 miliardi di dollari dello scorso anno. SK Hynix, per chi non lo sapesse, nel segmento SSD è molto indietro, per ora la quota di mercato che possiede si aggira intorno al 2%, assestandosi in undicesima posizione.

La casa produttrice Samsung è riuscita a tenere ben salda la prima posizione con una quota che si aggira intorno al 38%, seguita immediatamente dopo da Intel con il 14% e SanDisk con una quota del 10%.

LEGGI ANCHE: TIM: per Natale, minuti illimitati verso tutti per un mese. Scopri come attivare

In conclusione, SK Hynix avrebbe come obiettivo quello di diventare il fornitore chiave di memorie flash Nand scardinando cosi Seagate, che è stato principalmente fornito da Samsung Electronics. SK Hynix ad oggi è il quarto più grande fornitore di memorie flash NAND dopo Samsung, Toshiba e SanDisk.