new york galaxy s8

Samsung Galaxy S8 presentato a New York il prossimo aprile? Proseguono senza sosta i rumor riguardanti l’attesissimo prossimo Top di gamma di Samsung: Galaxy S8. Ormai ogni giorno arrivano buone nuove, per questo dispositivo chiamato a risollevare le sorti del colosso coreano dopo il flop clamoroso del Galaxy Note 7. Ma chiamato anche a confermare quanto di buono fatto dal suo predecessore, l’S7, la cui versione Edge è ritenuta il miglior smartphone mai realizzato. Se le specifiche tecniche e il design del Galaxy S8 sembrano ormai confermati, resta un mistero la data di uscita.

Inizialmente si era parlato del prossimo 26 febbraio 2017, in corrispondenza del Mobile World Congress 2017 di Barcellona. Poi di uno slittamento a marzo o perfino aprile. Di fatti, l’ultimo rumor insiste su quest’ultimo mese, parlando di un vero e proprio evento specifico in quel di New York. Vediamo quali sarebbero i motivi.

Samsung presenterà Galaxy S8 ad aprile in quel di New York?

A riportare la clamorosa notizia è Sammobile, che, come sempre, anticipa molte chicche. Secondo il ben informato sito, la multinazionale coreana starebbe pensando a un grande evento internazionale a New York per il suo Galaxy S8 in quel di aprile. Motivo? La multinazionale coreana, prima di lanciare il suo prossimo Top di gamma, sarebbe intenzionata a mettere in campo un’imponente macchina informativa e di ricerca sul mercato, mediante la collaborazione con agenzie esterne specializzate. Proprio per eseguire piani per recuperare la fiducia dei consumatori prima di rilasciare un nuovo prodotto sul mercato. Del resto, quanto accaduto col Note 7 è una ferita che gronda ancora sangue.

new york galaxy s8

Galaxy S8 presentato a New York? Samsung non conferma

Da parte di Samsung, comunque, nessuna conferma ufficiale. Tuttavia, il mese di aprile sembra comunque essere quello destinato per la presentazione di questo dispositivo. New York a parte. Si era anche parlato di Londra.

Leggi anche: Galaxy S8, interfaccia utente si chiamerà Samsung Experience: cosa cambia

Di sicuro, la multinazionale coreana non vorrà commettere lo stesso errore del Note 7. Immesso sul mercato con troppa fretta.