apple airpods

Ad appena pochi giorni dall’arrivo nei mercati di distribuzione, le Apple AirPods raggiungono il loro primo teardownad opera degli esperti di iFixit. Si tratta, per chi ancora ne disconoscesse l’origine, di auricolari wireless presentati in concomitanza agli ultimi arrivati del comparto smartphone nel contesto dell’ultimo Keynote 2016 dello scorso Settembre 2016.

L’operazione di smontaggio per le nuove AirPods, così come riferito dagli interessati, non è stata cosa affatto semplice e, in diretta conseguenza, non è stato possibile ricostruire il tutto al concludersi della procedura di ispezione. Di fatto, per garantirsi l’accesso alla batteria integrata è stato necessario procedere all’inevitabile rottura della custodia esterna realizzata in plastica, per la serie Don’t try this at home.

Identificati con i part number 1722 (sinistra) ed A1523 (destra), i nuovi sistemi di diffusione audio wireless riportano in dote un pacco batterie da 93mWh dalla ridottissime dimensioni. Per confronto, si tratta dell’1% della capacità di carica di un corrispettivo iPhone 7. All’interno, inoltre, trova posto un microchip Apple 343500130, probabilmente il W1, un SoC EEPROM siglato Cypress CY8C4146FN, un codec audio stereo Maxim 98730EWJ low-profile ed un Texas Instruments TPS743.

La custodia, invece,contiene una batteria ai polimeri di litio da 1.52 Wh (3.81V), all’incirca 16 volte la capacità di quella vista integrata negli auricolari stessi. Nella logic-board, inoltre, si è visto un chip ARM Cortex-M0+ MCU STMicroelectonics STM32L072, un NXP 1610A3 charging IC ed un Texas Instruments BQ24232 per la gestione della carica. Godetevi pure la gallery completa delle immagini del teardown AirPods Wireless. Che cosa ve ne pare dei nuovi sistemi?

LEGGI ANCHE: AirPods, Apple spiega come fare se si perde un auricolare