zuckerberg

Mark Zuckerberg è un ragazzo molto ambizioso e ogni anno che passa, a gennaio, si crea i suoi nuovi obiettivi per l’anno a venire. Una volta ha detto di voler leggere due libri al mese, poi di voler imparare il mandarino e infine di incontrare una persona nuova al giorno. Qual è invece il suo obiettivo del 2016? Avere e di conseguenza, costruire, un maggiordomo come quello nel film “Iron Man” denominato J.A.R.V.I.S. acronimo di (Just A Rather Very Intelligent System) un maggiordomo ovviamente AI. In un recente comunicato stampa sono state rilasciate alcune novità riguardo questo progetto.zuckerberg

Quali sono le funzioni di Jarvis?

L’idea di Mark Zuckerberg non è così astrusa. Sicuramente Jarvis non dovrà controllare sistemi balistici, al massimo dovrà controllare i vari impianti di casa, preparare toast o più semplicemente svolgere una funziona d’antifurto, facendo entrare i proprietari di una casa semplicemente riconoscendoli dal volto. Tradotto, Jarvis entrerà a far parte della tecnologia Smart Home e semplificherà e migliorerà la nostra esperienza quotidiana fra le mura domestiche.

Problemi con Jarvis per Zuckerberg

Zuckerberg ha fatto sapere che Jarvis è stato programmato in Python, PHP e Objective C. Il problema è tenere insieme tutti i seguenti linguaggi, infatti, ci si aspettavano dei risultati già per settembre, ma a quanto sembra bisognerà attendere ancora. Se i propositi sembrano buoni, la realtà effettiva è che quanto sviluppato fin ora risulta inferiore a sistemi come Amazon Echo e Google Home, infatti sembra che Jarvis riesca ad adempiere in maniera ottimale ad un minor numero di funzioni rispetto agli altri due sistemi. Bisogna però sottolineare come Jarvis sia il risultato di un solo programmatore che, nel tempo libero, si dedica a questo.

Qualche mese fa aveva fatto scalpore la notizia che Robert Downey Jr. l’attore che interpreta la parte di Iron Man, avesse potuto prestare la propria voce per quella del maggiordomo visto che nel film, lui stesso possedeva un maggiordomo simile.

LEGGI ANCHE
Apple Watch 2: ritirato l’update watchOS 3.1.1
Apple Watch 2: rilasciati due nuovi video promozionali