Di Samsung Galaxy Note 7 si è detto e scritto molto in questi mesi e questo phablet non smette di fare notizia. Salito agli albori della cronaca per le esplosioni che hanno messo in grave difficoltà la compagnia sudcoreana, stavolta il dispositivo in questione torna alla ribalta per dati che sorprendono. Parliamo di un dispositivo che ha ricevuto ottimi feedback da critica e pubblico, Galaxy Note 7 è stato molto apprezzato da chi ha avuto modo di averlo tra le mani, tanto che moltissimi si rifiutano di restituirlo nonostante i continui appelli da parte dell’azienda.

C’è un buon numero di persone che vogliono tenere il dispositivo come pezzo da collezione, tra qualche anno potrebbe avere un certo valore, ma sono ancora di più le persone che non vogliono separarsene per continuarle a utilizzarlo. Samsung sta facendo di tutto per limitare la diffusione del prodotto incriminato, promuovendo le restituzioni, con sconti e incentivi e dissuadendo l’utenza attraverso limitazioni che renderanno il dispositivo praticamente inservibile. Niente da fare, Note 7 continua a stupire tutti. Scopriamo gli ultimi dati circa l’utilizzo di questo dispositivo, brutte notizie per la concorrenza.

Samsung Galaxy Note 7 stupisce tutti

Il Samsung Galaxy Note 7 resta sulla cresta dell’onda, nonostante i numerosi casi di esplosione e i ritiri svolti dalla casa madre, che ne ha interrotto prontamente la produzione. Samsung ha chiesto a tutti di restituire il dispositivo, specificando che ne andava della loro incolumità, ma a giudicare dai dati che stiamo per presentarvi sono tantissimi quelli che hanno fatto di testa propria.

Samsung Galaxy Note 7 vendite
Samsung Galaxy Note 7 continua a far parlare di sé.

Samsung Galaxy Note 7 è ancora più utilizzato di due suoi rivali, LG V20 e OnePlus 3T, tanto da totalizzare più utilizzatori rispetto ai due competitor messi insieme. Il phablet più discusso del 2016 viene superato dal Moto Z per il rotto della cuffia, i Google Pixel e Sony Xperia XZ – usciti dopo che lo scandalo Note 7 è… Esploso – sono riusciti a raccogliere dati di vendita nettamente migliori.

Samsung un paio di settimane fa ha fatto sapere che i Galaxy Note 7 attualmente in circolazione negli Stati Uniti verranno disabilitati, misura precauzionale per dissuadere gli utenti e non rischiare ulteriori esplosioni. Stando ai dati resi noti dal colosso asiatico, circa il 93% dei dispositivi venduti negli States è stato riconsegnato.