Nokia Apple brevetti
Nokia accusa Apple: nuova grana legale per Cupertino.

Prosegue la disputa legale tra la software house di Cupertino Apple Inc. e Nokia Corp., reduce da una serie di depositate denunce presso i tribunali Regionali tedeschi di Dusseldorf, Mannheim e Monaco e USA del Texas. Nello specifico, come peraltro affrontato in questi giorni, si parla delle presunte violazioni attinenti ben 32 brevetti che la società di Tim Cook avrebbe indebitamente utilizzato per i suoi prodotti.

A poche ore dai fatti che hanno portato alla comunicazione formale delle denunce depositato presso i relativi Tribunali esteri, ecco portarsi avanti ulteriori contestazioni che portano a 40 le violazioni includendo nel novero delle azioni legali anche l’Italia.

Uno scontro che ha avuto inizio nel lontano 2009 e che ha visto, solo nel biennio successivo, un’intesa con previsto pagamento da parte di Apple di una sanzione da ben 700 milioni di dollari, con la promessa di un ulteriore versamento delle royalties in relazione all’utilizzo di alcuni brevetti Nokia nel comparto telefonia mobile degli iPhone.

La finlandese, ora, ha nuovamente deciso di passare al contrattacco per vie legali, dopo essersi ritenuta lesa rispetto ai termini concordati. In tutta risposta Appleha presentato un contro-esposto presso il Tribunale Distrettuale della California con la motivazione addotta ad un comportamento estorsivo di Nokia per brevetti FRAND.Nokia Apple brevetti

Ai 32 brevetti inizialmente contestati, quindi, se ne sommano ulteriori 8 che portano a 40 i riferimenti in denuncia sulle proprietà intellettuali. Il Tribunale di Torino ospiterà la contesa insieme a quelli di Londra, Helsinki, Stoccolma, Barcellona, Parigi, L’Aia, Hong Kong e Tokyo. Le proprietà intellettuali riferite nei documenti legali ufficiali fanno riferimento a  display, interfaccia utente, antenna, software, chipset e codifica video.

Forse la novità non meno importante è rappresentata dal fatto che in questo frangente si osserva il diretto coinvolgimento di ITC (International Trade Commission), l’agenzia federale statunitense il cui compito è quello di svolgere i controlli commerciali su pratiche sleali. Nokia, in particolare, richiede l’immediato blocco dell’importazione sui prodotti Apple che hanno portato alla violazione degli 8 brevetti in oggetto.

Come andrà a finire questa storia? Ve lo sapremo dire al più presto, in vista di ulteriori sviluppi. Seguici per ulteriori approfondimenti e non disdegnare di rilasciare qui la tua personale opinione in merito alla faccenda.

LEGGI ANCHE: Nokia attacca Apple: ‘Sono stati violati dei brevetti’