Samsung Galaxy S8 Exynos 8895

A distanza di pochi mesi dalla presentazione ufficiale, torna a far parlare di sé il nuovo Samsung Galaxy S8, il futuro nuovo top di gamma della casa coreana. L’argomento del giorno riguarda il nuovo SoC Exynos 8895, progettato da Samsung stessa, che troveremo su alcune varianti del flagship, compresa la versione destinata al mercato europeo.

Stando a quanto emerso nella giornata di oggi, il nuovo Exynos 8895 sarà realizzato in due differenti varianti: 8895M e 8895V. Entrambe le versioni del chipset utilizzeranno un processo produttivo a 10 Nm con tecnologia FinFET. La CPU del nuovo SoC del Samsung Galaxy S8 proporrà una configurazione simile a quella dell’Exynos 8890 che troviamo sulla gamma Galaxy S7. Tale CPU sarà costituita da un Quad-Core Exynos M2, con clock massimo di 2.3 o 2.5 GHz a seconda della variante, e da un secondo Quad-Core Cortex A53 con clock di 1.7 GHz.

Samsung Galaxy S8 Exynos 8895

Per il suo nuovo SoC, Samsung utilizzerà la più recente GPU di ARM, la Mali-G71. L’Exynos 8895M potrà contare su una GPU a 20 core mentre l’8895V avrà la GPU nella variante da 18 core. La differenza prestazionale tra le due GPU sarà comunque piuttosto limitata. Entrambe le versioni del nuovo Exynos saranno compatibili con le memorie ultraveloci UFS 2.1 e con la RAM LPDDR4x ed integreranno un modem LTE Cat 16 in grado di garantire una velocità in download massima di 1 Gbps (anche il nuovo Snapdragon 835 di Qualcomm supporterà questo tipo di connessioni).

Leggi anche: Galaxy S8 potrebbe avere S-Pen come accessorio esterno

Per il momento non è chiaro quale delle due varianti del nuovo Exynos 8895 arriverà sul Samsung Galaxy S8. Maggiori dettagli in tal senso dovrebbero emergere nel corso dei prossimi giorni o, al massimo, delle prossime settimane. Ricordiamo che il nuovo top di gamma di Samsung sarà svelato ufficialmente ad aprile, probabilmente a New York, per poi arrivare sul mercato internazionale nel corso del secondo trimestre del 2017.