synaptic sistema biometrico

Synaptic è un nome abbastanza noto, per chi ha già una conoscenza del mondo dei sistemi di sicurezza. Di fatto, la società si farà carico di integrare nuovi rivoluzionari sistemi di autenticazione che svicolino dai classici paradigmi dei fattori di accesso in soluzione singola, per rifarsi a sistemi decisamente più complessi che implichino l’esistenza di una piattaforma intelligente per il matching dei caratteri antropometrici e fisiologici dell’individuo utilizzatore.

Il tutto da prevedersi in un comparto ben specifico, ovvero sia quello della telefonia mobile, in cui la privacy e la divulgazione indebita dei dati è diventato un fattore discriminante nell’utilizzo di tutti i giorni.

Infatti, ogni giorno e senza rendercene conto, lasciamo potenzialmente alla mercé di tutti, quelli che sono tutti i nostri dati sensibili. Lo smartphone, in breve, è diventato quasi un’estensione del nostro corpo e, in quanto tale, necessita dal giusto livello di protezione. Ed ecco l’idea di Synaptic Corp.

L’idea consiste nello sfruttare la combinazione dei caratteri unici dell’individuo. Come noto, è abbastanza semplice sottrarre e replicare un’impronta digitale. Ma come la mettiamo, invece, con i caratteri distintivi del nostro volto e con un sistema di Intelligenza Artificiale accuratamente votato al riconoscimento dei falsi?synaptic sistema biometrico

Questa, fondamentalmente, l’idea di fondo che, in questa fase iniziale, prevederà il solo ausilio dei sistemi viso-impronte digitali ma che, in un futuro prossimo, conterà anche su un’ulteriore estensione dei sistemi, abbracciando sempre più caratteri distintivi e fattori di riconoscimento. Il progetto è frutto della collaborazione con la nota società di face recognition techonology, KeyLemon, la quale ha contribuito alla realizzazione di questo nuovo progetto.

La tecnologia SentryPoint,riferisce Synaptic Mobile Security, consentirà di offrire al produttore un’ampia gamma di feature attraverso cui gestire i processi di autenticazione ai sistemi. Di fatto, PurePrint ha il compito di prendere in esame le immagini delle impronte digitali ed analizzarle tramite complessi sistemi di Intelligenza Artificiale programmata. Appositi strumenti di controllo basati su sofisticati algoritmi, poi, consentiranno di realizzare un controllo sui volti rilevando i falsi o i tentativi di intrusione.

Allo stato attuale, non si ha ancora nessuna informazione in merito al manifestato interesse dei produttori di dispositivi, sebbene la tecnologia sia senz’altro all’avanguardia. Ad ogni modo, a seguito di uno studio delle funzioni offerte al consumatore, siamo certi del fatto che l’interesse non tarderà a manifestarsi, E tu, invece, che cosa ne pensi al riguardo?

LEGGI ANCHE. Galaxy S8: Synaptics annuncia i dettagli del nuovo lettore per le impronte digitali