samsung next

Il Consumer Electronic Show 2017 non è soltanto una manifestazione che implica la necessaria presenza esclusiva di nuovi apparati Hi-Tech, ma rappresenta anche un luogo di incontro per l’annuncio di nuovi piani per il futuro, come quelli voluti da Samsung Electronics in merito ai finanziamenti da destinare alle startup emergenti.

Il nuovo piano di investimenti, stabilito nella misura di 150 milioni di dollari, si chiama Samsung NEXT, ed ha il preciso scopo di porre in essere un supporto alle startup emergenti coinvolte nel processo tecnologico dei comparti realtà virtuale, intelligenza artificiale, Internet of Things e altre tecnologie innovative.

Il nuovo sistema di gestione opererà nei previsti 4 comparti fondamentali che porteranno all’immissione dei prodotti nel mercato di distribuzione di massa, ovvero dal Pre-Seed (una fase di studio e di ricerca che anticipa l’idea di prodotto) al Round B.samsung next

Allo stato attuale il fondo Samsung NEXT ha provveduto al finanziamento di 10 startup, tra cui: Converge Industries (droni), Dashbot (Alexa per autovetture), Entry Point VR (studio di produzione di video VR), Filament (sistemi di rete wireless), Intezer (security), LiquidSky (cloud gaming), Otto Radio (podcast), 2Sens (VR), SafeDK (gestione SDK) e Virtru (sistemi di sicurezza per il cripting delle email).

Il nuovo sistema di finanziamento è gestito dall’omonima divisone, la quale fa capo alal dirigenza ex-Samsung Global Innovation Center, la quale ha recentemente annunciato l’apertura di un suo quinto ufficio presso la sede di Tel Aviv, il quale si aggiunge a quelli statunitensi di Mountain View, New York e San Francisco ed a quello in madrepatria, nella Corea del Sud.

LEGGI ANCHE: Samsung al CES 2017: Highlights della conferenza stampa