Il fallimento del Galaxy Note 7, subito ritirato dal mercato a causa dei ben noti problemi di surriscaldamento, ha creato non pochi problemi a Samsung sia dal punto di vista mediatico che dal punto di vista economico. Molti analisti, nei mesi scorsi, avevano previsto un periodo nero per la casa coreana con diversi mesi di transizione in cui i risultati finanziari sarebbero stati al di sotto delle aspettative.

Le ultime previsioni, emerse nella giornata di oggi, hanno però cambiato radicalmente le carte in tavola. Samsung si appresta, infatti, a chiudere il quarto trimestre del 2016 con risultati eccellenti, i migliori degli ultimi tre anni e superiori del 50% rispetto ai dati del Q4 del 2015. I fattori che hanno determinato una chiusura eccellente del 2016 per Samsung sono diversi. In primo luogo, è da segnalare che il calo del won coreano rispetto al dollaro americano (pari a circa un -8%) contribuirà in modo positivo ai risultati globali di Samsung.

Dal punto di vista commerciale, invece, a garantire alla casa coreana degli ottimi riscontri è stata la divisione mobile, con il Samsung Galaxy S7 che ha continuato a realizzare eccellenti risultati di vendita per tutto il 2016 cancellando rapidamente il ricordo dello sfortunato Note 7. Molto bene, anche se i numeri non sono ancora disponibili, la divisione dell’azienda che si occupa delle memorie grazie anche ad un notevole incremento delle richieste da parte del mercato dei dispositivi mobili (Samsung è il fornitore di memorie principale di Apple).

Leggi anche: Galaxy A 2017: ecco le features inedite dei nuovi mid-range di Samsung

Se non ci fosse stato il fallimento del Galaxy Note 7, i risultati del Q4 del 2016 di Samsung sarebbero stati, con ogni probabilità, ancora più straordinari. Staremo a vedere, nel corso dei prossimi giorni, quali saranno i dati ufficiali che la casa coreana divulgherà.