Samsung Galaxy Android N

Nel corso di queste ultime settimane, l’argomento topico sul fronte della telefonia mobile è stato, e di certo continua ad essere, certamente il tanto atteso aggiornamento ad Android N per i dispositivi Samsung Galaxy, primi fra tutti gli attuali top di gamma in carica, gli S7 e gli S7 Edge. A questo proposito sono in tanti a porsi delle più che legittime domande: «Ma che cosa posso fare con Android N, e quali nuove funzioni avrò a disposizione?».

In diretta risposta a questo quesito, e sulla base di quanto appreso da coloro che, nelle ultime settimane, hanno potuto partecipare al programma Samsung Galaxy Beta, proponiamo un round-up specifico su quelle che sono le particolarità funzionali introdotte dai nuovi sistemi sui nostri telefoni. Le differenze sono davvero tante, e non soltanto al livello di interfaccia grafica.

Android N update – Un tocco di colore in più

Dai primi firmware beta abbiamo assistito ad una decisiva rimodulazione delle tonalità colore dell’interfaccia grafica. La schermata del dialer, in particolare, assume ora connotati decisamente diversi da quanto sperimentato nelle varie distribuzioni Android sino alla 6.0.1 Marshmallow. Ogni qualvolta, infatti, si tenta di raggiungere uno stesso numero, il colore di sfondo dell’app cambierà, introducendo un’esperienza di utilizzo variegata e del tutto nuova.

Android N update – Battery UI user-friendly

Android N introduce anche un nuovo indicatore per i processi che erodono la quantità di energia a disposizione del sistema ospite. La lista di controllo consente di bloccare i processi che causano un battery-drain eccessivo e procedere contestualmente all’attivazione delle modalità di risparmio energetico avanzato. Il sistema, rispetto ad Android 6.0.1, risulta essere più pulito e decisamente meglio organizzato a livello d’interfaccia.

Android N update – Cartelle App in trasparenza

In questa nuova release di sistema cambia anche il sistema di visualizzazione delle cartelle applicative, ora decisamente più appaganti sotto il profilo visivo, grazie all’applicazione del livello di trasparenza che dona un’anticipazione di quello che sarà lo stile Touchwiz UX.

Android N update – Filtro di luce blu

Con Android N si assisterà all’introduzione del tanto discusso filtro software per la luce blu, la quale, specialmente nelle ore notturne, può arrecare fastidio sovra eccitando gli organi visivi e stressando la vista. Il sistema, inoltre, non necessita di intervento esterno, potendo adeguare opportuna pianificazione degli orari di avvio e disabilitazione delle funzioni correlate. Il programma è ampiamente personalizzabile, e lo dovrete fare una sola volta. Una funzione senz’altro molto utile, non credi?

Android N update – Funzione Cambio Risoluzione

A meno che non si stia godendo di un filmato nativamente predisposto per l’alta risoluzione, la necessità di un maggior numero di pixel in uscita gioca fortemente a sfavore dell’autonomia. Con una funzione già vista per il mancato Note 7, Samsung software introduce ora una feature utilissima che consente di scalare la risoluzione di output su display, realizzando un miglior margine di autonomia ed un buon compromesso sul livello qualitativo dell’immagine visualizzata.

Gli utenti, secondo sistema ospite, potranno scegliere di mantenere, ad esempio, la risoluzione WQHD (2560x1440p), Full HD (1920×1080 pixel) o HD @720p. Le prestazioni aumentano, in tal caso, al pari dell’efficienza, causa un minor carica di lavoro sul SoC della CPU e della GPU integrata. La userete?

Android N update – Manutenzione rapida ed efficace

Il Centro Manutenzione rende l’interazione con le funzioni dispositivo davvero interessante. Le performance finali si basano su cinque diverse categorie: Performance, RAM. batteria, Storage, Sicurezza. Attraverso questa utility possiamo rapidamente ottimizzare selettivamente  il nostro terminale ed ottenere i setting adeguati per operare tramite tutte le funzioni tipiche del telefono tramite apposito opzioni contestuali alle sezioni precedenti.

Abbiamo, ad esempio, le modalità di risparmio energetico, il wipe dei dati in RAM, il sistema di accesso in sicurezza tramite Samsung Knox e le funzioni di cancellazione della cache. Un sistema interattivo all-in-one per gestire la manutenzione ordinaria del nostro smartphone.

Android N update – Suggerimenti per le App del Galaxy Store

Samsung Galaxy Apps Store, come noto, è il negozio virtuali di applicazioni per i sistemi Galaxy. All’interno vi sono app ufficiali così come app di terze parti. Ora, con il nuovo update, la società ha disposto anche un sistema rapido di suggerimenti che mostra risultati correlati con i termini di ricerca. Vi piace l’idea?

Android N update – Toggle riposizionati e look più pulito

Ogni giorno utilizziamo i Toggle e le Tile per accedere rapidamente alle opzioni ed alle impostazioni del nostro telefono. L’ultima release firmware di Android N introduce una seria rivalutazione grafica che introduce un design più pulito ed organizzato. Non mancano, inoltre, migliorie specifiche alla barra delle notifiche ed al sistema rapido di accesso alle notifiche.

 

Android N update – Migliora la qualità dei video

Direttamente all’interno delle Impostazioni di sistema, troviamo una funzione dedicata alle funzioni avanzate di miglioramento video. Si chiama Video Enhancer, la nuova feature Android N che migliora nettamente le immagini producendo colori più vividi e vivaci e suoni molto più chiari rispetto a quanto visto con le passate release. Ciò avrà, molto probabilmente un impatto negativo sulla batteria. Usata la funzione con parsimonia (disattivata di default). Supporta: YouTube, Netflix e il lettore video nativo.

Android N update – Nuova UI Calendario migliorata

Con Android Nougat migliora anche la UI del Calendario nativo, basato ora sul nuovo paradigma dalla Touchwiz UX. GLi screenshot ad inizio sessione forniscono un’indicazione visiva chiara e precisa delle modifiche appostate.

Android N update – Metti le app a letto

Tramite la funzione integrata Put to Sleep saremo in grado di mettere “a letto” le nostre applicazioni, Così facendo saremo in grado di prevenire inutili sprechi di batteria per applicazioni che, in background, richiedono un enorme quantitativo di risorse locali di memoria e di rete per i dati mobili e sotto WiFi.

Le app, una volta richiamate, si sveglieranno normalmente. Una soluzione davvero utile, che evita il fatto di dover procedere ad un arresto forzato che, nella stragrande maggioranza dei casi, non porta a nulla, visto che le app si riattivano in automatico. Migliora l’autonomia, migliora l’usabilità.

Android N update – App di terze parti come Toggle Rapidi

Samsung Galaxy Android N toggle app

Le notifiche Android sono accessibili da ogni schermata e, pertanto, la possibilità di disporre di collegamenti rapidi al pannello funzioni è davvero una funzione di impareggiabile utilità. Possiamo aggiungere, ad esempio, una funzione che attiva o disattiva la sincronizzazione dello sfondo per l’app Twitter o attivare e disattivare la modalità offline di Spotify ed una marea di funzioni rapide a completa discrezione dell’utente utilizzatore.

Android N update – Samsung Pass, ed addio password

Samsung Pass consente di utilizzare il sistema di autenticazione sicuro biometrico per la verifica dell’identità dell’utente. I dati sono ovviamente codificati e conservati in locale su sistemi di protezione Knox di ultima generazione.

Davvero comoda è la funzione di login automatico sui siti e la possibilità di utilizzare servizi medici, finanziari e di assistenza sanitaria in totale sicurezza. In tal caso, la necessità di utilizzare e ricordare una password viene meno,a favore di un sistema di accesso decisamente più intuitivo.

Android N update – Samsung Cloud

Il cloud service messo a disposizione dalla società sudcoreana offre un piano di backup sui dati dei sistemi annessi per un quantitativo massimo di 15GB, oltre i quali sono previsti dei piani ad hoc ed i cui costi variano dai €0.99 al mese per 50GB ai €2.99 al mese per i 200GB.

Android N update – Sistema Manutenzione su Pannello Edge

Con Android N si introduce un nuovo step evolutivo nella gestione dei terminali, Accanto al nuovo sistema di gestione visto alla sezione precedente, abbiamo anche una funzione rapida di manutenzione disposta attraverso un nuovo comando rapido su tutti quei dispositivi che contano sulla presenza dell’Edge-Launcher.

Informazioni su batteria residua, RAM, spazio libero, modalità Performance ed altro saranno sempre a portata d’occhio. Con un semplice tap possiamo ottimizzare al volo il nostro device e le risorse disponibili. Interessante, non credi?

Sono queste tutte le novità che il nuovo aggiornamento ad Android N riserverà sui dispositivi della casa madre sudcoreana. Vogliamo ricordare che per i Galaxy S7 e gli S7 Edge, il rilascio dell’update definitivo è stato preventivato per il prossimo 17 Gennaio 2017. Che cosa ve ne pare di queste nuove aggiunte al sistema? A voi la parola.

LEGGI ANCHE: Galaxy S7 e S7 Edge si aggiornano ufficialmente ad Android Nougat