Facebook fake virus

Facebook, così come riferito all’interno delle pagine della testata internazionale del Financial Times, disporrà la creazione di un apposito filtro per le notizie false in Germania a partire già dalle prossime settimane.

La scelta di portare tale sistema proprio in territorio tedesco non è certo una casualità, visto che ci si trova a fronteggiare un Paese in cui la divulgazione di fake news viene presa in seria considerazione. Lo abbiamo visto con i provvedimenti preventivi, disposti in merito a multe davvero salatissime, e lo stiamo vedendo quest’oggi in relazione a quest’ultima notizia.

Il noto social network di Mark Zuckerberg, quindi, si farà carico di disporre un controllo più accurato sull’autorevolezza dei contenuti e sulla legittimità degli stessi, deponendo un filtro avanzato che è stato annunciato già nel corso delle scorse settimane per il territorio statunitense.Facebook

In Germania, infatti, vi è grande sensibilità per il fenomeno, tanto che i politici locali si sono detti molto preoccupati dell’effetto negativo scaturito dal potenziale manifestarsi di contenuti inappropriati su quelle che saranno le prossime elezioni federali nazionali in programma per il prossimo autunno. In tal caso, quindi, le intenzioni sono quelle di prevedere un blocco preventivo sulle notizie bufala, onde evitare un remake della situazione portatasi avanti negli USA con le ultime presidenziali americane.

Dopo la minaccia di incalzanti sanzioni ai danni di Facebook, inoltre, il governo tedesco ha aperto un’indagine sulla diffusione delle notizie inappropriate, dopo che Breitbart, un sito di informazione tedesco, aveva rilasciato pubblicamente la notizia di un incendio di una Chiesa alla Vigilia del Capodanno.

Il nuovo sistema implementato da Facebook, quindi, punta a sgominare potenziali focolai di fake news a catena che, in questo contesto, potrebbero quanto meno infastidire la nazione. Si disporrà, a tal proposito, di un sistema di segnalazione che conti sui feedback degli utenti. Tutte le news false verranno inviate all’organizzazione di Berlino Correctiv, la quale provvederà a promulgare adeguato avviso pubblico sulla falsità dei contenuti segnalati .Facebook fake virus

Come se non bastasse, ovviamente, gli articoli contrassegnati in tal senso perderanno visibilità sul News Feed. Allo stato attuale, tra le altre cose, Facebook rinnova il suo impegno concatenando l’azione di ulteriori partner locali e manifestando la volontà di portare questo sistema anche in altri Paesi.

E tu che cosa ne pensi della faccenda? Credi che sia, finalmente, un nostro lecito diritto, quello di disporre di un web più pulito, libero dalle news spazzatura che invadono Internet? A te tutte le considerazioni sul caso.

LEGGI ANCHE: Facebook: nasce ufficialmente il giornalismo sociale