Samsung Gear S3 negozio

L’avvento degli indossabili da polso, benché il mercato non contribuisca a fornire un dato apprezzabile sulla loro adozione sul mercato di massa, ha senz’altro contribuito ad una gestione più flessibile degli impegni in modalità hands-free, specialmente quando parliamo di Samsung e dei suoi Gear Smartwatch.

Di fatto, da una collaborazione con Fujitsu, nasce l’esigenza di un rinnovamento imposto agli addetti delle filiali di vendita dei retailer, i quali possono disporre ora di nuovi strumenti tecnologicamente avanzati per la gestione delle richieste.

Al National Retail Federationi di New York City, di fatto, Fujitsu ha lanciato una nuova soluzione software che crea una piattaforma di comunicazione digitale a due vie sicura. Si tratta di una soluzione che conta sul partenariato della U-Scan self-checkout (SCO) o della Point-of-Sale (POS) per la gestione dei tasks tramite soluzioni touchscreen da polso come gli smartwatch Samsung.

Il nuovo sistema, quindi, favorisce una risposta più efficiente del personale operativo nei punti di vendita al dettaglio e negli alimentari. Sicuramente una garanzia di miglior convenienza. Samsung Gear S3 negozio

Questo sistema brevettato permette al personale di vendita al dettaglio di svolgere le loro funzioni di base con accesso a mani libere a funzioni quali messaggi ed avvisi, al fine di assicurare rapide operazioni in-store ed esecuzione dei compiti principali senza problemi.
Il sistema può inoltrare avvisi manualmente e automaticamente dalle unità SCO e POS tramite orologi intelligenti, in merito al controllo prezzi ed alla verifica dell’età per la vendita degli alcolici e/o del tabacco, tanto per iniziare.

Gli avvisi vengono inviati a Samsung Gear smartwatches con un input di tipo tattile, mentre un sistema di notifica, che comprende anche i dettagli correlati, garantisce priorità sulle questioni urgenti da porre all’attenzione dello staff. Pertanto, la richiesta di un’azione che implichi la presenza fisica del Manager all’interno dei punti vendita diverrà priorità assoluta, una volta che i rivenditori delibereranno a favore di questi sistemi.

I sistemi di intercomunicazione locale saranno basati, dunque, su tali sistemi e consentiranno un agevole risoluzione dei compiti e della notifica per eventuali problematiche come, ad esempio, un malfunzionamento o il rifornimento in denato dei registratori di cassa.

Tutte le comunicazioni a due vie tra le unità SCO e POS, nonché gli stessi smartwatches Samsung Gear saranno garantite dalla sicurezza fornita dalla piattaforma proprietaria Samsung Knox.

Allo stato attuale, comunque, non risulta chiaro se e quando tale sistema diverrà operativo a tutti gli effetti e se potrà trovare applicazione in tutti i retailer internazionali. Che cosa ne pensi al riguardo? A te la parola.

LEGGI ANCHE: Gear S3, S2 e Gear Fit 2 finalmente compatibili con iOS