android-smartphone-cambio-dns

DNS è un acronimo che identifica i cosiddetti Domain Name Server, altrimenti conosciuti come sistemi di servizio appartenenti ad un dominio, ovvero sia consentono la traduzione in stringa di un indirizzo internet avente un ben determinato IP la cui memorizzazione, come si può facilmente evincere, risulta addirittura impossibile nel momento in cui gli indirizzi da ricordare sono tanti.

La comodità di avere a disposizione un sistema che interpreti gli indirizzi numerici traducendoli in indirizzi mnemonici anche su smartphone Android e tablet, tramite un sistema esterno rispetto a quello fornito dal propri ISP (l’operatore telefonico di servizio), porta ad una serie di benefici che si manifestano in relazione ad un potenziale aumento della velocità di trasmissione dei pacchetti tramite la rete Internet, nonché l’accesso ad alcuni siti internet che, per il nostro paese, potrebbero risultare oscurati.

Per tale scopo è stata concepita questa breve guida che ci porterà al cambio DNS Android nel modo più semplice e rapido possibile, utilizzando DNS di pubblico dominio come quelli forniti da Google ed OpenDNS, che sono in assoluto tra i più noti agli adepti del settore.

Cambiare DNS su Android Tablet e smartphone

android-smartphone-cambio-dnsSia nel caso sia possessore di uno smartphone che di un tablet, il cambio DNS Android è semplice ed immediato. In ogni caso, lel modifiche saranno apportate rispetto alla configurazione standard prevista dal tuo gestore di rete per il tuo network che, in tal caso, non riporterà DNS Automatici (anche gli IP sono gestiti dinamicamente tramite DHCP) ma quelli standard concepiti dai server di Google ed OpenDNS.

Come prima cosa, occorre abilitare la connessione WiFi Android dalle impostazioni del tuo dispositivo. Per ovvie ragioni, lo avrai intuito da te, non è possibile derivare i DNS di una connessione Internet Mobile per connessioni 3G e 4G tramite il metodo DNS.

Nel caso in cui tu avessi già provveduto a configurare la tua rete wireless su Android, dovrai tappare sull’indicazione della rete e scegliere Dimentica o Elimina, in modo tale da poter accedere ai parametri di configurazione e Modifica DNS Android. Apri le impostazioni della rete di destinazione, inserisci la password e, dopodiché, fai tap su Mostra Impostazioni Avanzate. 

A questo punto facciamo scrolling sulla pagina sino a trovare la voce relativa DHCP (il nostro gestore dinamico degli indirizzi) che provvederemo a cambiare in Statico così da poter avere accesso alle nuove voci relative a Indirizzo IP, Gateway, Lunghezza prefisso rete, DNS 1 (primario) eDNS 2 (secondario). Sarà, infatti, proprio da qui che procederemo alla compilazione relativa ai nuovi campi per i DNS fissi in relazione a DNS1 e DNS2.

A questo punto siamo pronti ad inserire i nuovi riferimenti DNS Primario Android e Secondario, seguendo una delle due soluzioni proposte, come accennato, da Google ed OpenDNS che troviamo qui di seguito:

Google

DNS Primario: 8.8.8.8

DNS Secondario: 8.8.4.4

OpenDNS

DNS Primario: 208.67.222.222

DNS Secondario: 208.67.220.220

android-dnsMolto bene, sei riuscito finalmente a configurare i nuovi DNS per il tuo telefono Android. L’operazione, ovviamente, è reversibile ed i DNS possono essere cambiati, attraverso il metodo sopra descritto, in qualsiasi momento.

Cambiare i DNS Android della connessione dati 3G/4G

Cambiare i DNS sulla connessione 3G o 4G è forse ancora più semplice e veloce rispetto a quella wireless, ma richiede che il tuo telefono abbia accesso alla root. Se non hai ancora sbloccato il tuo telefono clicca sul link qui sotto, altrimenti continua con il prossimo passo.

Leggi anche: Come ottenere la root del vostro dispositivo Android

Adesso che il tuo telefono ha accesso alla root, possiamo cambiare i DNS su Android utilizzando una App molto comoda e semplice: Override DNS, che puoi scaricare qui.

Dopo averla installata, avviala e tocca il pulsante “concedi”, in modo da consentire i permessi di root. Adesso devi solo scegliere i DNS da utilizzare, toccando il menu Choose from a predefined list e quindi tocca Apply DNS. Ecco fatto, niente di più semplice, e potrai cambiare i DNS ogni volta che ne avrai bisogno, noi ti consigliamo OpenDNS di Cisco, oppure Google DNS, gestiti ovviamente da Google.

Se per qualsiasi motivo avessi invece bisogno di impostare manualmente i DNS, devi solo toccare i campi Primary e Secondary, inserire l’indirizzo necessario, e toccare Apply DNS.