windows 10

Microsoft starebbe lavorando ad una nuova shell adattiva Windows 10 che consenta di adattare automaticamente la UI in base al dispositivo utilizzato. La shell, come noto, rappresenta l’insieme di elementi che consentono di interagire con il sistema. Per Windows questo si traduce nella presenza degli elementi del menu Start, del desktop, delle notifiche e di tutte le altre parti essenziali che ogni giorno utilizziamo per operare con il sistema.

Al momento la Shell Windows 10 è diversa a seconda della versione del sistema operativo in uso. La versione Windows 10 Mobile è diversa da quella del PC. Nelle intenzioni di Microsoft rientra in questo caso la volontà di uniformare i contenuti.

Secondo i colleghi di Windows Central, Microsoft starebbe mettendo a punto un sistema adattivo che funzioni allo stesso modo indipendentemente dal dispositivo utilizzato. Nel contesto rientrano non soltanto i sopra citati PC e smartphone ma anche le console XBox One ed i sistemi per la realtà aumentata Hololens. windows 10

Di fatto, allo stato attuale la Shell non è un elemento universale come l’ecosistema OneCre o le app UWP. PC e tablet condividono la stessa Shell, ma lo stesso non si può sire per smartphone, Hololens ed XBox One che, di fatto, riportano una loro Shell distinta.

Con l’adozione di una Shel universale, quindi, Microsoft potrebbe concretizzare il suo progetto Composable Shell(CSHELL) fondato sulla scalabilità real-time dell’interfaccia tra tutti i device. L’adozione di un sistema simile consentirà agli utenti di realizzare un’esperienza di utilizzo più flessibile sui propri dispositivi indipendentemente dalla loro tipologia.

Secondo la stessa fonte il nuovo sistema arriverà con i prossimi major update Windows 10. Nonostante mesi fa la stessa Microsoft avesse messo in atto una dimostrazione pratica della Shell tramite Continuum si dovrà attendere ancora qualche mese prima di realizzare il cambiamento. Windows 10 SHell adattiva

Il vantaggio di questa nuova funzione troverà applicabilità con gli annunciati Surface Phone, i quali potranno garantire ua user-experience completa sia in modalità smartphone che PC grazie al supporto fornito dalla piattaforma Continuum.

Una soluzione che, inoltre, potrebbe riscuotere successo con il futuro avvento dei display pieghevoli, dove si avranno prodotti in grado di funzionare sia come telefono che come tablet. In tal caso si avrà un adattamento rapido ed automatico dell’Interfaccia Grafica Utente senza stravolgimenti di sorta.

E voi che cosa ne pensate in merito all’introduzione di una Shell Adattiva Windows 10? A voi tutti i commenti del caso.

LEGGI ANCHE: Windows 10 Creators Update: arriva anche l’ebook store