TV Dolby Vision

Nel corso dell’edizione 2017 del Consumer Electronic Show di Las Vegas abbiamo assistito ad un estensione del supporto al formato Dolby Vision per i TV ed i lettori BLu-Tay Ultra HD. Si tratta di un formato che definisce una ben determinata categoria di contenuti e standard di qualità che si rifanno al concetto di HDR (High Dynamic Range), visto ora con la possibilità di introdurre immagini qualitativamente perfette.

Nel corso delle ultime settimane abbiamo discusso molto in merito al Dolby Vision e nello specifico per il fatto che esso si differenzia dalla tecnologia HDR10 per l’utilizzo dei metadati dinamici. I metadati rappresentano le informazioni essenziali utilizzate dal display per la rappresentazione delle immagini,

Nel contesto dei metadati dinamici si introduce il fattore continuo di ottimizzazione che si differenzia dal formato statico per il semplice fatto che in quest’ultimo caso le ottimizzazioni vengono disposte a monte del video e non scena per scena come avviene per il Dolby Vision e le previste revisioni TV HDR10 nel formato dinamico da introdursi con futuro aggiornamento per i device Samsung, LG, Sony ed altri.

Dolby Vision si rifà proprio al concetto di metadati dinamici in cui ogni fotogramma viene contestualmente ottimizzato di volta in volta e per tutta la durata del video. Ad ogni modo le differenze stanno per essere appianate anche su questo piano, visto e considerato che anche per HDR10 verranno introdotte presto le funzioni Dynamic HDR da volersi in vista dell’implementazione dello standard di comunicazione HDMI rev.2.1.TV HDR dinamico Dolby Vision

Un nuovo sistema che basa la propria esistenza sul supporto al formato nativo standard SMPTE ST 2094, sebbene produttori come Samsung TV abbiano già avviato le pratiche per la creazione di soluzioni HDR10+.

Sino a questo momento la possibilità di sfruttare le migliorie introdotte dal sistema Dolby Vision sono state ostacolate da due fattori discriminanti. Il primo la disponibilità di TV compatibili e il secondo la disponibilità di lettori multimediali.

Al CES 2017 sono stati annunciati di fatto nuove soluzioni da intrattenimento espressamente compatibili con il nuovo standard. Un cambiamento senz’altro importante che consentirà di estendere il supporto attualmente offerto in Italia alle sole soluzioni OLED ed alcuni LCD LG a tutto il parco prodotti del mercato televisivo. Tra i brand più in vista in questo contesto abbiamo senz’altro Sony TV.lettore BLu ray Dolby Vision

Soluzioni compatibili Dolby Vision si renderanno inoltre disponibili anche per numerosi lettori Blu-ray espandendosi oltre i servizi in streaming attualmente compatibili, Netflix per l’Italia.

Qui di seguito forniamo l’elenco delle attuali soluzioni TV compatibili Dolby Vision ed i lettori Blu-Ray:

TV

  • Hisense: LCD Serie R8
  • Changhong: OLED Serie Q3A
  • LeEco: LCD Serie uMax85
  • LG: LCD Serie SJ9500, SJ8500, SJ8000; OLED Serie W7, G7, E7, C7 e B7
  • Philips: LCD Serie 8000, 7000, 6000
  • Sony: LCD Serie XE94, XE93, ZD9; OLED Serie A1
  • TCL: LCD Serie P, C, X2 e X3
  • Vizio: LCD Serie Reference, P, M

Lettori Ultra HD Blu-ray

  • LG UP970
  • Philips BDP7502
  • Oppo UDP-203EU

Grande assente Samsung Electronics e Panasonic TV. Di fatto al società sudcoreana ha volutamente deciso di non supportare lo standard a favore delle sue esclusive QLED TV disponendo una successiva implementazione per HDR10+. Per Panasonic e le sue EZ1000 la situazione vede al momento la sola presenza del formato HDR10 statico.TV Dolby Vision

In un futuro non molto lontano si avrà perciò un affiancamento delle soluzioni Dolby Vision ai vari formati HDR in versione statica e dinamica oltre che un’implementazione per il formato televisivo da volersi con HLG ((Hybrid Log-Gamma). Una situazione che certamente andrà a diretto vantaggio degli utenti, ora sempre più orientati a soluzioni TV che offrano il massimo dell’interattività e della qualità dei contenuti.

LEGGI ANCHE: Samsung TV 2017: supporto ad HDR10+ con metadati dinamici