Samsung Vidhance

Samsung Electronics ha stabilito una partnership con la società svedese di Imint allo scopo di procedere alla realizzazione di un avanzato sistema di stabilizzazione video che conti sull’integrazione del software proprietario Vidhance, il quale potrebbe trovare posto su un non meglio precisato dispositivo Samsung di futura generazione.

La software house ha confermato il fatto che la soluzione non riguarderà l’implementazione nel comparto mobile degli smartphone ma piuttosto in ben altre tipologie di prodotto. In questo frangente è facile ipotizzare una futura implementazione a bordo delle soluzioni di ripresa di prossima generazione come le action cam o una nuova versione inedita di Samsung Gear 360.

Il software sviluppato dalla società svedese non si limita comunque soltanto al fattore di stabilizzazione video ma consente l’accesso a funzionalità ben più avanzate che abbracciano il Live Auto Zoom per l’inseguimento di un soggetto in movimento con correzione automatica dello zoom e Auto Curate, un algoritmo voluto allo scopo di realizzare un sistema che tagli le parti video in eccesso limitando la visualizzazione ai fotogrammi di maggiore interesse.

Siamo orgogliosi di ricevere fiducia da parte di una delle aziende leader a livello mondiale nel campo dell’elettronica di consumo”, spiega Andreas Lifvendahl, Presidente di Imint. “Anche se il valore dell’ordine non è particolarmente elevato, questo ci offre una chance per mostrare le nostre capacità sia in termini di potenzialità della tecnologia, sia nel modo in cui noi gestiamo i progetti dei clienti

Samsung VidhanceRiferimenti al software Imint sono state anche rinvenute all’interno del codice operativo del Huawei Mate 9 Porsche Edition, attraverso cui vengono stabilizzati i video registrati attraverso il terminale.