apple_tv_app_store_top_charts

Internet ha cambiato vari aspetti della nostra vita, chi ha qualche anno di più alle spalle ricorderà che la scelta di un ristorante avveniva su base di consigli, oppure affidandosi completamente alla fortuna quando ci trovavamo lontani dalla nostra città. Magari questo aumentava il piacere della scoperta, tuttavia oggi non potremmo fare a meno di pareri e recensioni che troviamo on-line. Meno sorprese, sapere quanto costa un determinato servizio e quale sia la sua qualità è un’ottima arma in mano al consumatore.

La logica delle recensioni, utilizzata per esempio da TripAdvisor, vale per diversi ambiti, si pensi ad App Store. Il market delle applicazioni di casa Apple da tempo mette a disposizione degli utenti la possibilità di scrivere e consultare applicazioni circa i contenuti disponibili. Fino a oggi per gli sviluppatori non è stato possibile replicare, ma le cose stanno cambiando. Ne emergerà una comunicazione bidirezionale, un arricchimento per tutti. Scopriamo insieme cosa ci riserva il futuro di App Store.

Diritto di replica su App Store

Buone notizie per gli sviluppatori, che entro breve potranno replicare alle recensioni presenti su App Store e Mac App Store, una novità di non poco conto visto che cambierà l’approccio di molti team. Su Google Play questa funzione è già presente, si tratta dunque di una risposta da parte di Cupertino.

apple_tv_app_store_ricerca_app

Tutto è legato al rilascio pubblico di iOS 10.3, la funzione della quale vi abbiamo parlato infatti è legata all’ultimo update del sistema operativo di Cupertino. Gli sviluppatori di app hanno la possibilità di sfruttare i feedback per migliorare il proprio prodotto ma possono anche risolvere questioni sollevate dagli utenti, fornendo consigli e indicazioni.

LEGGI ANCHE WhatsApp Desktop sbarca sul Mac App Store

App Store ha intrapreso un percorso di cambiamento negli ultimi mesi, da registrare infatti la nuova procedura semplificata per l’approvazione di applicazioni, stesso discorso vale per la richiesta di recensioni che molti sviluppatori affidano agli ormai familiari pop-up, scelta che infastidisce molti utenti.