snapdragon 835 galaxy s8

In un precedente articolo, vi abbiamo riferito che l’attesissimo Top di gamma di casa Samsung, il Galaxy S8, sarà il primo smartphone a vantare il processore di Qualcomm Snapdragon 835. Una bella vittoria, considerando che gli altri smartphone che saranno presenti al Mobile World Congress del 26 febbraio in quel di Barcellona (si pensi al G6 di LG, U Ultra di HTC, Mercury di BlackBerry e i prodotti ancora misteriosi di Sony e Huawei), avranno “solo” la versione 820 o 821 di Snapdragon.

Per capire il vantaggio che si ritroverà il Galaxy S8 rispetto alla concorrenza, basta solo dire che Snapdragon 821 occupa il 35% in più di spazio rispetto a Snapdragon 835; ha una risoluzione grafica inferiore del 25% rispetto a quest’ultimo; è più lento del 30%. Tutto bello quindi? Insomma. Il processore Snapdragon 835 può rivelarsi un’arma a doppio taglio per il Galaxy S8 di Samsung. Ecco i due motivi.

Galaxy S8, 2 motivi per cui Samsung rischia con Snapdragon 835

I due motivi sono enunciati dal portale CNet. Intanto, Qualcomm e i suoi processori non sono sinonimi di sicurezza. Basti pensare ad esempio che Qualcomm ha avuto problemi quando il suo 810 nel 2015 ebbe seri problemi di surriscaldamento. Samsung optò così per un proprio sistema integrato Exynos per il suo Galaxy S6 in determinate zone. Non a caso, lo stesso farà anche per il Galaxy S8: Snapdragon 835 sarà utilizzato in USA e Cina. In Europa e in quasi tutti i mercati asiatici, sarà invece utilizzato l’Exynos 8895, evoluzione dell’Exynos 8890. Mancanza di fiducia?

snapdragon 835 galaxy s8

Per quanto sia innovativo, il Samsung Galaxy S8 non potrà sfruttare tutte le funzionalità di Snapdragon 835. Il quale ha una marea di caratteristiche nuove e migliorate, come il riconoscimento facciale, Gigabit LTE o la doppia fotocamera da 16 megapixel. Che a quanto pare mancheranno su S8. Samsung potrebbe comunque optare per una siffatta doppia fotocamera e per un sistema di surriscaldamento per evitare nuovi problemi con un processore Snapdragon. Come avvenuto nel 2015. Ma ciò implicherebbe anche un aumento del prezzo finale.

Leggi anche: Galaxy S8, con Bixby privacy a rischio? I dubbi degli esperti

Dunque il processore non vale la candela per Samsung? Lo scopriremo presto…