Nel corso della scorsa settimana abbiamo discusso in merito alla creazione di una shell Microsoft interattiva multi-piattaforma per Windows 10 che coinvolgesse l’azione del sistema sia nei confronti dei sistemi Desktop che per quelli mobile, oltre che per i nuovi platform da destinare alla realtà aumentata tramite Hololens AR e le console Microsoft XBox.

Nel corso di queste ultime ore ulteriori voci si sono sollevate a proposito della presunta creazione di una piattaforma cloud che agevoli ul processo di implementazione del tutto simile a quanto discusso in precedenza.

Si parla nello specifico di una versione Microsoft Windows alternativa che faccia della leggerezza e della modernità i suoi parametri fondamentali. Secondo il report potrebbe trattarsi di una Cloud Shell che identifica “una nuova iterazione di Windows progettata per il mondo informatico moderno”.

Allo stato attuale la carenza di dettagli al riguardo non consente di delineare un profilo ben specifico ma si sa solo che il Windows Store consentirà di integrare il framwork delle Universal App in due parti fondamentali. Microsoft news

L’abbandono della struttura tipica di Windows ed il passaggio ad un sistema più moderno sono stati affrontati già in passato dalla compagnia senza ottenere però il successo sperato. Un esempio lampante è stato fornito in passato con il passaggio alle piattaforme Windows RT basate su Shell Microsoft Windows 8 e Windows Store senza la pretesa di un cloud system.

Gli esponenti di Windows Central si sono voluti esprimere al riguardo introducendo l’idea di un progetto simile che porti alla pianificazione di una nuova SKU per Windows 10 chiamata Microsoft Windows 10 Cloud, facilmente riconducibile a quanto riferito nelle righe precedenti. windows 10

L’idea di una Cloud Shell non è dissimile dall’idea concepita a favore di un sistema che preveda una CShell unica modulare per  PC, Mobile e Xbox One. Da tenere in considerazione inoltre il fatto che la software house di Redmond ha previsto il supporto al processori Qualcomm con architettura base ARM. I due argomenti in questo caso potrebbero di fatto convergere verso un’unica direzione.

Si tratterebbe fondamentalmente della risposta della società a Chrome OS che come noto riporta la capacità di adattarsi alla perfezione su soluzioni di basso profilo. Maggiori informazioni ci saranno date nel corso della Build Microsoft che si terrà nel corso del mese di Maggio 2017.

LEGGI ANCHE: Windows 10: Microsoft lavora su una shell adattiva