La presentazione ufficiale del nuovo Samsung Galaxy S8, il futuro top di gamma della casa coreana, si avvicina sempre di più. Lo smartphone sarà presentato a marzo ed avrà una data di uscita programmata ad aprile. Il dispositivo, nel frattempo, continua ad essere al centro di rumors ed indiscrezioni di vario tipo.

Uno dei punti su cui tutte le informazioni sembrano concordare è la rimozione del tasto Home e dei due tasti soft touch per l’adozione dei tre tasti virtuali a schermo, una caratteristica che accomuna gran parte dei top di gamma Android. I nuovi render emersi oggi del Samsung Galaxy S8 evidenziano chiaramente questo cambiamento. Lo smartphone ridurrà al massimo le cornici proponendo una soluzione decisamente differente rispetto al passato.

Samsung Galaxy S8 da 6.2 pollici

La rimozione del tasto Home fisico comporta lo spostamento del sensore per le impronte digitali, un elemento essenziale per accedere a servizi come Samsung Pay oltre che per sbloccare rapidamente lo schermo. Il sensore sarà spostato nella parte posteriore della scocca. Frontalmente, invece, ci sarà uno scanner dell’iride che consentirà lo sblocco ed il riconoscimento. Ricordiamo che già il Note 7 aveva introdotto, per la prima volta sulla gamma Galaxy, questo tipo di sensore.

Nuove conferme, invece, per quanto riguarda la dimensioni dei display. Il nuovo Samsung Galaxy S8 sarà realizzato in due versioni, entrambe dotate di display Super AMOLED dual edge. Nel primo caso ci sarà una diagonale di 5.7 pollici mentre nel secondo ci sarà una diagonale da ben 6.2 pollici. La riduzione delle cornici permetterà di contenere al minimo l’aumento delle dimensioni.

Ricordiamo, ad esempio, che l’attuale Galaxy S7 Edge, con display da 5.5 pollici, presenta dimensioni pari a 150.9 x 72.6 mm mentre lo sfortunato Galaxy Note 7, con display da 5.7 pollici, misura 153.5 x 73.9 mm. A conti fatti, il nuovo Galaxy S8 “Plus” da 6.2 pollici potrebbe essere più alto di 6 mm rispetto al Note 7.

Samsung Galaxy S8 da 5.7 pollici

Segnaliamo che i render proposti in questo articolo evidenziano alcune piccole incongruenze per quanto riguarda le dimensioni del modello più compatto (quello da 5.7 pollici) in cui l’altezza del display risulta uguale all’altezza di tutto il dispositivo, cornici comprese.

Samsung Galaxy S8: batteria sottodimensionata ma consumi ridotti

Secondo le ultime indiscrezioni, il nuovo Samsung Galaxy S8 potrà contare su di una batteria di “appena” 3.000 mAh per il modello più compatto e di 3.500/3.600 mAh per il modello più grande. Analizzando semplicemente la capacità, le batterie dei nuovi top di gamma appaiono leggermente sottodimensionate se si pensa che il Galaxy S7 Edge monta una batteria da 3.600 mAh. 

C’è da valutare però un aspetto fondamentale. Il nuovo Samsung Galaxy S8 utilizzerà componenti di nuova generazione per tutta la scheda tecnica. Il display, principale fonte di consumo energetico, continuerà ad avere una risoluzione QHD ma adotterà una nuova evoluzione della tecnologia Super AMOLED che dovrebbe garantire un ulteriore riduzione dei consumi di questo componente. 

In aggiunta a ciò, il nuovo top di gamma di Samsung adotterà i nuovi SoC Exynos 8895 (in Europa) e Snapdragon 835. Entrambi i SoC sono prodotti direttamente da Samsung (l’Exynos è stato anche progettato dalla casa coreana) ed utilizzano un processo produttivo a 10 Nm che dovrebbe garantire un’ulteriore riduzione dei consumi.

Leggi anche: Samsung Galaxy S8: nuove conferme per la variante da 6 GB di RAM

Secondo Qualcomm, il nuovo Snapdragon 835 dovrebbe garantire, rispetto all’820, un calo dei consumi sino al 40%. Samsung, per ora, non ha ancora rivelato i dettagli del suo nuovo SoC che, in ogni caso, dovrebbe presentare un’analoga riduzione dei consumi. La riduzione della capacità della batteria potrebbe, quindi, essere correlata a questo calo generale dei consumi energetici dei vari componenti dello smartphone. Una batteria più piccola potrebbe tradursi in uno spessore più contenuto ed in un peso complessivo degli smartphone comparabile rispetto a quello del Galaxy S7 Edge e del Note 8ì7, nonostante l’aumento delle dimensioni.

Ulteriori dettagli sul nuovo top di gamma di Samsung emergeranno, senza dubbio, già nel corso dei prossimi giorni. Ricordiamo che il Galaxy S8 non sarà presente al Mobile World Congress di febbraio. Lo smartphone sarà svelato a fine marzo per debuttare sul mercato ad aprile.